martedì, aprile 15, 2008

E' in arrivo un bastimento carico di ...


Fisse.
A guardarsi un po' in giro, mi pare che siano in arrivo moltissime nuove fisse, la cosa era facilmente immaginabile, era solo questione di tempo e poi (finalmente) il fenomeno sarebbe esploso anche in Italia.
D'altra parte far fare un telaio tradizionale in acciaio è facilissimo, montarlo con un paio di ruote preassemblate e guarnitura non richiede particolare sforzo, per cui, qualunque negoziante con un po' di sale in zucca può provare a saltare sul carro della fissa con una minima spesa, se poi ha in casa vecchi telai in acciaio spende anche meno, una vecchia guarnitura, un mozzo a contropedale da pochi spiccioli e il gioco è fatto con tanto di look "senzafreni" che fa tanto figo (un negozio di Torino ha in vetrina delle fintefisse fatte con telai ruggini, componenti obsoleti, freno a contropedale e l'immancabile sella Brooks ... e pare che le venda).
Poi ci sono "i grossi" per ora solo Cinelli, Kona e Specialized, ma ormai tutti hanno una fissa a catalogo; la maggior parte degli importatori Italiani (Giant, Trek, Cannondale, Felt tanto per fare qualche nome) fino ad ora si è disinteressata del fenomeno, ma ci vuol poco a farsi spedire un container di bici e distribuirle nei negozi.
I vantaggi per i veri appassionati sono tanti, innanzitutto forse inizieremo a trovare il materiale che ci serve con relativa facilità e i negozianti la smetteranno di guardarci come degli alieni, poi entro breve, appena la gente si renderà conto che pedalare stanca e che senzafreni è pericoloso potremmo comprare bici usate quasi nuove a prezzi stracciati nei mercatini dell'usato :-)

6 commenti:

frank ha detto...

soprattutto la seconda che hai detto

Anonimo ha detto...

Ciao, in un negozio qui a To ho visto un mostro, una quasi bestemmia agli occhi tuoi:
un mozzo da mtb montato al contrario, campanatura di conseguenza, con nastro nero a coprire i denti della cassetta, e corona avvitata sulle flangie del freno a disco.
Chisssa se l'hanno venduta.
MARCO C.

ska ha detto...

qui a milano da un po vendono fisse... anke da passeggio, ma anke a varese ne avevo viste un paio :D... dai dai mercatino fatti capanna :D.

cesare ha detto...

e se invece il mercato si riempisse di componenti di bassa qualità, rendendo ugualmente difficile il reperimento di componenti finora dedicati a una ristretta cerchia, una "elite" di intenditori? e se poi i fabbricanti di pezzi di qualità alzassero i prezzi per distanziarsi dalle fasce di prezzo basse e tirarsela?

lo so lo so sono lievemente pessimista :D
(d'altronde mi preparo a tempi buissimi per l'italia...)

Anonimo ha detto...

mi sembra che felt abbia un modello fisso.

Aldone ha detto...

Felt ne ha ben 3 di fisse, nessuna per ora distribuita in Italia