sabato, dicembre 17, 2011

Torino smart city??


Torino è la città con l'aria più inquinata d'Italia, i livelli di polveri sottili hanno superato i limiti ben 43 giorni negli ultimi 45!
E cosa fa la nostra amministrazione (di sinistra eletta col supporto dei vari gruppi ecologisti)?
Per prima cosa nega l'evidenza affermando che la cosa non è un problema, l'aria è pulita e non c'è nessun pericolo per la salute.
Poi mette qualche decina di stazioni per il bikesharing in giro per la città che fa tanto città europea.
In ultimo fa questo simpatico quanto inutile spot su Youtube.
E BASTA!
E il sindaco ha il coraggio di affermare che per il piano antismog servono soldi e li deve dare lo stato.
Cazzo ci vuole tanto a ridurre il numero di auto?
No, non ci vuole tanto, ma indipendentemente da "ufficialmente" governa la città non è possibile farlo perchè il vero sindaco di questa città, diciamolo pure, è il consiglio di amministrazione della FIAT.
Torino non sarà mai una città "smart", al massimo una città "panda", destinata all'estinzione se non facciamo subito qualcosa per salvarla!

9 commenti:

C. ha detto...

LA FIAT NON COMANDA SOLO TORINO.
COMANDA TUTTA L'ITALIA DA 60 ANNI!

Unknown ha detto...

Ma che volete fare? Ormai é troppo tardi, non fermerete nessuno con qualche stupida manifestazione!

dottorsax ha detto...

assolutamente vero..
la verità appunto è che non si vuole fare niente perché al solito ci sono altri interessi...ciao!

ECCOMI ha detto...

Carino. ma tanto è ormai appurato che neanche le emergenze smog con effetti sulla salute di tutti e dei propri figli, il caro benzina, la mancanza di parcheggio riescono a far mollare l'auto ai pigri italioti. L'unica è un intervento deciso dei comuni, che chiaramente non faranno mai perchè loro importa solo della poltrona.

gabbs ha detto...

concordo pienamente!

cino ha detto...

Concordo con il problema del "poltronismo" all'italiana.
A Piacenza alcuni anni fa il sindaco ha stravolto la città con piste ciclabili e rotonde, togliendo tantissimi semafori.
Per 2 o 3 anni c'erano cantieri in tutta la città e i cittadini che volevano le dimissioni del sindaco.
A lavori finiti la città ha cambiato faccia. Scorrevole e molto più a misura d'uomo.
Alle elezioni successive, secondo voi chi ha vinto?
Con progetti importanti e a lungo termine le cose si possono cambiare.
Se invece i problemi dei nostri politici, sono i sondaggi a breve termine è ovvio che non ci saranno possibilità di cambiamenti.

zioluc ha detto...

Finché non finiranno ALMENO il passante ferroviario (e i lavori son ermi o a rilento) la vedo durissima diminuire le auto in circolazione.
Piuttosto mi fa sbalordire il costante aumento di bici fisse che vedo in giro a Torino (NB: io non userò MAI una di quelle eleganti ma pericolose trappole :-) )

Eadessopedala 333-7744114 ha detto...

premesso che si può sempre migliorare e da fare ci sarà sempre, c'è chi è messo peggio, molto peggio! ogni volta che vengo a Torino mi sento tornare nella civiltà eppure non abito al Cairo ma nella capitale. :(

ieri pomeriggio nonostante il caos pre natalizio e via Roma bloccata dagli automobilisti isterici la città era perfettamente vivibile, con la bici ovviamente :o)

Danx ha detto...

Sarebbe interessante sapere se la metropolitana ha ridotto, nelle zone che attraversa, il traffico di auto o meno!