lunedì, febbraio 02, 2009

Telai da freestyle


Quando in autunno sono comparse in rete le foto delle bici delle 2 grandi esposizioni Eurobike ed Interbike e anticipazioni dei nuovi modelli 2009 sono rimasto un po' deluso, speravo vivamente che qualcuno progettasse e producesse un telaio veramente hardcore concepito per un utilizzo urbano veramente aggressivo e freestyle.
Troppo facile produrre l'ennesimo telaio con geometrie tradizionali in acciaio a tubi stretti, quanti ce ne sono ormai in Italia? qualche decina, più o meno tutti uguali e anche di macchine da corsa in alluminio e carbonio il mercato offre svariati modelli.
Ma se voglio una bici da trattare veramente male, da saltarci giù dagli scalini, sbatterla per terra senza tante paranoie, trickare a più non posso in stile BMX non so dove andare a parare, che telaio prendere ... fino ad oggi.
Nelle scorse 2 settimane sono stati presentati 2 prodotti veramente pensati, studiati, ragionati e costruiti per un solo scopo, il freestyle con la fissa e sono il Charge Scissor e il nuovo telaio Milwaukee (o più semplicemente MKE).
La cosa più spettacolare è che questi telaio sono stati disegnati ascoltando i riders e chiedendo loro cosa diavolo volevano.
Il Charge è progettato in collaborazione con Superted e La Marche, mentre l'MKE da un po' tutta la crew nordamericana di Bootleg Sessions, tra tutti: Prolly e Burd, che, per inciso, sono i miei due riders preferiti.
Il freestyle è una disciplina nuova, le persone che meglio possono definire quali sono le migliori geometrie sono quelli che fanno questo sport, non i progettisti più o meno validi delle varie aziende che fino ad oggi hanno disegnato MTB o bici da corsa e non conoscono realmente quello che è la fissa urbana.
Se non si è capito queste bici mi piacciono e tanto, mi piacciono perchè sono diverse da quello che offre il mercato, perchè sono veramente pensate per uno scopo preciso e non "fatte a caso" come spesso succede, perchè c'è passione, perchè sono create da piccole realtà che credono veramente in questa cosa.
So che molti di voi non concepiscono i tricks, che la fissa non è fatta per codesti giochetti, se è per questo non lo era, almeno quando è stata concepita la BMX, ma anche lo skateboard o lo snowboard.
Il livello si sta alzando, il mercato offre troppi prodotti, vedremo quali ditte riusciranno a fare le differenza.

19 commenti:

Mork ha detto...

Ciao Aldone,
ti volevo solo fare i complimenti per questo bel post. Continua cosi!
Mork.

riki80 ha detto...

Scusa Aldone ma se cerchi una bici più grande di una BMX e che vuoi usare per farci qualche trick da usare senza cura, a questo punto non ti conviene usare una bici da dirt?

Aldone ha detto...

la bici da street-dirt con le ruote da 26" ce lo avuta per un po' di tempo, ma mi diverte di più trickeggiare con la fissa

frank ha detto...

e non dimentichiamo la nuova biga di RC Vicenza che attualmente usa cento...

http://www.ridingincircle.blogspot.com/

Aspettiamo di provarla, ma la geometria sembra moooolto fristail!!

Lorenz ha detto...

io prima o poi una la prendo, la charge, si sanno i prezzi?
L.

Aldone ha detto...

la Charge Scissor non è ancora disponibile, bisognerà aspettare penso almeno un altro mesetto o due

Rocco, alias "El Brilante" ha detto...

Sono daccordo con Aldone, fare i trick con la fissa è molto più divertente!
Volevo sapere che telaio è quello nella foto del post?

Aldone ha detto...

quello in foto è l'MKE di Prolly

Anonimo ha detto...

Ciao Aldone,

perchè non aggiungi anche BMW tra i telaiper tricks?

...dimenticavo...se vuoi farti il nuovo "regalo di natale" e vendere il vigorelli, io mi metto in lista!
ae

Aldone ha detto...

Non ho più citato il BMW perchè le forcelle del Gangsta si rompono e per stessa ammissione della ditta sono inadatte al freestyle.
La forcella è il punto chiave e c'è una sola valida soluzione costruttiva: unicrow come tutte le forche da BMX

Anonimo ha detto...

Mi permetto di dire che tutti guardano sempre e solo oltroceano... Quando ci sono delle soluzioni più vicine a casa... 100

Anonimo ha detto...

@ANONIMO; QUALI? FACCELO CAPIRE.
M!!!

Aldone ha detto...

si riferisce al telaio di RC

Anonimo ha detto...

D'accordo il telaio può anche essere che vada bene, un po' meno credo si possa dire per la forca, a guardarla sembra avere gli steli un po' "esilini" per cazzeggiare, saltare e maltrattarla. Al contrario il carro posteriore che sembra essere più "corto" credo sia meglio, renda la biga più reattiva e sinrona ai desideri del "cavaliere urbano".
M!!!

UmbeRC ha detto...

ciao sono il padrone dell'RC nero e verde da trick, ti assicuro che gli steli della forcella sono tutt'altro che esilini, sono quasi il doppio di una forka normale da pista...poi doppia piastra e serie sterzo da 1-1/8"...spesso si va a guardare la roba americana perchè fa figo avere il BMW o l'ultima delle charge ma se guardiamo bene gli americani cercano telai italiani!!!

Aldone ha detto...

Umbe, in foto la forca della RC sembra molto esile e sinceramente la doppia piastra non è la soluzione migliore in fatto di robustezza, poi mi anguro di fare un giro quando prima sulla RC per farmi un'idea più precisa

bozo ha detto...

vi state tutti dimenticando il telaio in alluminio con le geometrie da trick di DODICI CICLI col tubo verticale a esse...per me una è una chiccheria infatti me ne son fatto fare uno.

PS: il telaista non vi dico chi è, ma fa telai per i più grandi marchi italiani...

Aldone ha detto...

sinceramente non sapevo che Dodici facesse anche un telaio da freestyle, però così senza averlo mai visto, il tubo verticale a S non mi sembra una grande idea, vero che hai il carro cortissimo però ti aumenta l'overlap per il barspin.
foto?

bozo ha detto...

è in forno che si sta cuocendo a puntino...spero per settimana prossima.
cmq il tubo verticale a esse l'ho voluto io, di serie esce con il tubo dritto.
il problema dell'0verlap lo risolvi con l'inclinazione del tubo forcella e col rank della stessa.
il tubo verticale a esse, per stare ancora più indietro col peso e impennare più facilmente.

pics will coming soon


yo