martedì, novembre 11, 2008

Voglio una fissa: budget?


Quando mi si chiede quale sia la soluzione ideale per iniziare ad andare in fissa quello che mi impedisce maggiormente di dare consigli sensati è il non conoscere il budget previsto.
Cerchiamo di essere seri, non potete entrare in un concessionario di auto e dire "voglio una macchina" e non avere la minima, pallida idea di quando volete spendere, se vi propone un'ammiraglia superaccessoriata da 80 mila euro la comprate?
Ovviamente no perchè costa troppo, d'altra parte non potete sperare di comprare con 5 mila euro una station wagon, 2000 di cilindrata, nuova, ma nemmeno usata perchè se da nuova ne costa 20 mila a 1/4 del prezzo forse è un pacco.
Ecco, con le bici è uguale.
Volete una fissa nuova, chiavi in mano? Costa intorno ai 600-650 euro, la mia preferita, lo sapete è il Cinelli Mystic, ma ce ne sono molte altre in quella fascia di prezzo.
Volete spendere di meno? molto di meno? Abbondatemente sotto i 500 euro? Allora iniziate a cercare come dei pazzi in giro per il mondo perchè soluzioni precotte a quella cifra non ce ne sono; punto, è inutile che continuate a chiedermi dove comprare una fissa figa a meno di 200 euro o una coppia di mozzi pista a 20 euro.
Forse c'è ancora qualche negozio disperso in Italia che non sa che la fissa è di moda e vi regala una bici da pista coperta di polvere, forse il vicino di casa ne ha una di quando correva da giovane, ma io non lo so, dovete trovarlo da voi e se per caso la trovo io, scusate, ma me la prendo e ve la rivendo al prezzo di mercato.
Volete una fissa figa, budget illimitato? Ci si può veramente divertire, ma se veramente non avete limiti probabilmente avete già bene in testa quello che desiderate se non ce l'avete basta passare un paio di giorni su Fixed Gear Gallery o Velospace e decidere quale usare come modello.
PS: a scanso di equivoci la foto delle banconote è presa in rete, purtroppo quella NON è la mia scrivania!

30 commenti:

Andrea ha detto...

Caro Aldone e "fissati" lettori del blog.
Sono stato in fiera a Milano, veramente deluso dalle poche o nulle novità, ho notato però che tutti, ma proprio tutti, avevano una fissa nello stand.
Credo che anche i più scadenti marchi abbiano alzato le antenne in direzione delle fisse.
Speriamo di trovare presto sul mercato componenti a prezzi più ragionevoli.

Ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo qui, sono Gianluca di Latina. Innanzitutto complimenti ad Aldone!
Cosa ne pensate di questo sito? e di queste fisse? :-)
http://www.bikesdirect.com/products/trackbikes.htm

Aldone ha detto...

Gianluca il mio pensiero sul quel genere di bici lo trovi qui:
http://bicifissa.blogspot.com/2008/10/voglio-una-fissa-la-compro-online-negli.html

PiDave ha detto...

E di questa soluzione che mi dici? :)

http://www.londonfixiebike.co.uk/intro.html

(trattasi di pignone imbullonato su mozzi per freni a disco standard)

Andrea ha detto...

vabbè , allora facciamo così:
indovina indovinello -

- non l'ho comprata negli states oppure online oppure su ebay e similia..
- non me lo sono montata da solo (non ho tempo, non ho il posto..) nè me l'ha montata un amico.
- non è un prodotto "a catalogo".. per capirsi , niente Langster, Mystic rats, Paddy Wagon, Capo, etc..
-non me l'hanno regalata, l'ho comprata "nuova" !

eppure (da pochi giorni) ce l'ho pure io..(Aldone, se non mi vedi con la Picchio verde, mi vedi con questa..)
ciao a presto ! Andrea

ett ha detto...

Guaggliò, vi segnalo su Ventiquattro (magazine per chiattilli del Sole24ore) un articolo sulla Cinelli e la "ruota" fissa (forse il giornalista dovrebbe informarsi meglio). Moda si, però il concetto è bc essenziale, con il minimo indispensabile. Si parla di Ecologisti, ma i fissati non lo fanno mica per l'ambiente, lo fanno perchè la bici è una idea forse va bene il termine "universalmente geniale"?

Aldone ha detto...

Pidave: l'idea è ottima, prima o poi me li faccio portare da quialche amico che sta a Londra.

Andrea: secondo me è una conversione su un vecchio telaio corsa fatta da un negozio.

PiDave ha detto...

@Aldone: sto seriamente pensando di ordinarne un paio per fare da cavia.

Devo solo fare un salto dal ciclista per vedere quanto mi mette una ruota con mozzo a cassetta+freni a disco per MTB. Se si riuscisse a stare sotto 50€ con eventuale regolazione della campanatura (dubito) potrebbe risultare la soluzione piu' pratica ed economica per una conversione "al volo".

pistamania ITALY fixed gear ha detto...

PIDAVE
ma xckè vuoi una ruota post?
è + economico comprare una ruota ant x freno a disco
poi devi essere preciso quando trapani il pignone...ma questa è un'altra storia

Aldone ha detto...

Il problema non è il mozzo, ma forare il pignone, se non hai roba professionale spacchi le punte e i fori risultano imprecisi, meglio comprare i pignoni già fatti, alla fine costa meno

PiDave ha detto...

@pista: Quoto Aldone in primis; poi c'e' anche che il mozzo posteriore ha gia' la larghezza giusta per il carro della mtb (135mm) che (credo) dovrebbe evitarmi un po' di lavoro di tuning (campanatura e soprattutto chainline).

Correggetemi se sbaglio, sono un parecchio niubbo. ;)

anonimo ha detto...

ma se io ho già il telaio cosa mi serve e quanto ammonta la spesa più o meno per trasformarlo in una fissa?e sopratutto dove trovo i pezzi?io sto a roma ma non si trova facilmente ciao grazie

Andrea ha detto...

indovinello indivinato... non era difficile .. ma non sono molti i negozi che si prestano...vediamo che ne risulta.. ti saprò dire.
per intanto nei primi 2km di prova mi sono quasi ammazzato ! ciao

Aldone ha detto...

se hai il telaio e solo il telaio ti servono circa 300-400 euro per fare un bel lavoro.
200 euro di ruote con mozzi pista, un 100 euro di guanitura/corona/catena/movimento/etc e 100 euro per il resto.
Chiaro che ci puoi spendere molti più soldi se vuoi roba super e un po' meno se prendi roba usata

valentino ha detto...

Sono pienamente daccordo con quello che riporti nel post,o ci si sbatte spendendo tanto tempo e anche denaro tra benzina telefonate e rotture di palle varie per trovare il materiale pista giusto che alla fine poi nessuno ti regala,o si compra qualcosa di preconfezionato, ma che non ha nulla a che vedere con una bici da pista vera e propia se non dal fatto di avere un paio di forcellini dritti.Per quanto mi riguarda a me nessuno ma mai regalato niente, tutto costa sacrifici e pazienza mooolta pazienza,non si puo'pensare di vedere una bici come la tua Cinelli e spendere 600€ per montarla non esiste.O ci si arrangia o si spende ce poco da fare,qua tutti vogliono delle bighe montate con componentistica seria e ultrapersonalizzate spendendo 2 lire tornate coi piedi per terra e un consiglio spassionato,alla fine ognuno di noi sà cosa a speso per la propia bici dai..........

fede ha detto...

@andrea: se vai da decathlon trovi una coppia di cerchi a 65 euro..rimetti a posto la campanatura della ruota dietro al max. un pignone usato lo trovi a 5 euro. la guarnitura se vai da qualcuno che correva in bici te la vende a 30 euro..io mi sono fatto una bici per intero con 200 euro..

Anonimo ha detto...

io ho speso 60 euro x la mia conversione. Ho comprato solo copertoni, camere d'aria, sella, catena e vernice. Tutto il resto trovato abbandonato accanto ai bidoni della spazzatura :D

SpilloDie ha detto...

Ciao a tutti sono Diego e ho quasi terminato la mia prima conversione in fissa..ma mi sono fermato quando ho visto lo bootleg mystic.Volevo chiedere se secondo voi conviene comprarla a 700 euro sapenso che poi la lascierò legata in giro, con l'ansia che me la rubino, in quanto la bici lo uso per quasi tutti i miei spostamenti!Ciao

Aldone ha detto...

Eviterei di lasciare fuori tutta la notte qualunque bici che costi più di poche decine di euro, se si tratta di lasciarla ogni tanto in giro basta comprare un lucchetto degno di questo nome.

Gianluca ha detto...

Caro Aldone...grazie per aver creato questo blog che mi ha permesso di avvicinarmi al mondo delle Fisse!
Mi chiamo Gianluca e sono di Torino, un paio di mesi, mentre mi recavo al lavoro, mi sono imbattuto in una vecchia bicicletta arrugginita accostata ad un cassonetto. Vedendo quel rottame abbandonato mi venne subito in mente un progetto: ripristinare completamente il mezzo e tramutarlo in una fissa! Così, armato di Svitol e rischiando il tetano, ho iniziato a smontare completamente la bici e dopo
essermi consumato le dita con la carta vetro, mi ritrovai tra le mani un simpatico telaio. Chiesi allora ad un mio cliente carroziere se poteva darmi una mano con la verniciatura...2 giorni dopo il telaio era verniaciato a nuovo di un colore rosso fiammante. Ora mi occorrevano "solo" TUTTI i componenti...grazie ad internet mi sono imbattuto in questo blog ma anche nel sito della Stazione delle Biciclette un negozio di bici specializzato sito nella "ridente" San Donato Milanese che offre una vasta scelta di componenti di qualità acquistabili anche in rete...il giorno dopo ero lì a San Donato ad acquistare tutto il necessario per realizzare il mio progetto! Ero ad una passo dalla realizzazione del sogno quando "quelli della stazione" mi hanno detto che, a loro giudizio, con quel telaio non avrei potuto creare una fissa! Comprai cmq tutti i componenti ad eccezione di cerchi, mozzi, catena e pignone! Tornato a Torino decisi di sentire un altro parere...quello dello storico negozio di bici Pietrosanto di C.so Regina Margherita ma anche loro diedero parere contrario alla fissa. Raccogliendo maggiori informazioni dalla rete e da questo blog ho riscontrato che con il telaio in mio possesso non esistono particolari impedimenti al montaggio di un pignone fisso! Visto che non mi va di rinunciare alla Fissa, a tuo giudizio come dovrei procedere? Sapresti consigliarmi un bravo meccanico per il montaggio della bici?

grazie.

Gianluca

Aldone ha detto...

Complimenti stai facendo TUTTI gli errori che può commettere un neofissato.
Prima di tutto spendi tempo e denaro su un rottame che probabilmente non va bene, poi vai fino a Milano e compri componenti a caso nel negozio sbagliato, dove oltretutto ti sconsigliano di spendere soldi inutilmente, tralasciando l'unico componente veramente indispensabile, cioè il mozzo posteriore.
Non contento inizia a girare per i negozi della tua città, ovvio che avendo comprato TUTTO altrove già la partenza non è buona, comunque scopri che il telaio non va bene.
Ora ti trovi ad aver speso un bel po' tra tempo, componenti e viaggi vari e, ovviamente, non hai ancora una bici pedalabile, devi ancora comprare i mozzi e vuoi un meccanico disposto ad assemblarti il tutto.
Chiaro che se compri la roba in un negozio e gliela fai montare di solito te lo fanno a gratis o quasi, se vai da un meccanico con il telaio e i componenti questo ti farà, giustamante, pagare la mano d'opera.
Vuoi sapere una cosa?
Tra poco scoprirai che hai speso un mare di denaro per una bici che fa schifo e che prendere una bici già fatta era decisamente meglio, spendevi meno e ottenevi un ottimo risultato.

gianluca ha detto...

Lasciamo perdere...Mi fa piacere che ti stiano a cuore le mie finanze ed il tempo libero ma mi pare che, nella fretta di emettere sentenze, tu ti sia lasciato andare a considerazioni tutte tue (che per altro nessuno ti ha chiesto!) che non rispecchiano il mio caso.

grazie

Gianluca

Aldone ha detto...

Gianluca, continui a fare errori, ovvero non ascoltare consigli, non solo i miei, ma anche quelli di ben 2 negozianti diversi.
Se cerchi qualcuno che ti dica esattamente quello che ti vuoi sentir dire ti faccio i miei migliori auguri

Anonimo ha detto...

ciao a tutti , è la prima volta che scrivo su questo blog, mi sta frullando da un po' l'idea di farmi una fissa e nello specifico mi atira molto la Mystic Rats , ne ho viste alcune in vendita online a prezzi diciamo "abbordabili" avrei solo una qustione , quale può essere la taglia giusta per uno alto 180 cm ? dalla dsescrizione sul sito mi sembra di aver capito che può essere sia fissa che "libera" in che senso ??

un giorno la blocco e nno la sblocco.. noncrdo ..però sono veramente a digiuno di tecnica

Grazie mille e complimenti a tutti per il blog
Lorenzo

Aldone ha detto...

Lorenzo la tua taglia dovrebbe essere 56 Large, la Mystic ha il mozzo flip-flop fisso-libero, per passare da una modalità all'altra devi togliere e invertire la ruota posteriore

callemarco ha detto...

ciao a tutti! anchio sono nuovo del blog, ci sono capitato perchè volevo trasmormare la mia bici da corsa in bici da città (più comoda !?). però, dopo aver visto un paio di volte le gare in pista (abito a 500 dal velodromo) non mi dispiacerebbe montare anche il flip-flop. L'altro giorno però sono passato all'outlet della Bianchi e c'era il modello san Jose con mozzo a doppia filettatura a 440 €.
Adesso sono dibattuto tra il comprarmi finalmente una bici nuova (e no regalata, riciclata ecc. che poi hanno sempre qualcosa che non piace) o procedere con lo smontaggio della vecchia.
La san jose è carina, è una Bianchi, mi sembra del tipo dei messenger e quindi abbastanza robusta, potrei forse mettergli un manubrio dritto ...
Voi cosa ne pensate ?

ciao e complimenti ad Aldone !! :-)

Aldone ha detto...

La San Jose non risulta ufficialmente distribuita in Italia, non è una fissa da pista ma una ss da ciclocross/trekking, nei forum Usa se ne parla piuttosto bene, a 400 euro è un affare

callemarco ha detto...

grazie del consiglio,
effettivamente ha dei copertoni tipo cross, sarebbe l'ideale per le mie visite cantiere ma anche per le passeggiate lungofiume.
Domani passo a vedere di che misura è.

grazie

ciaooooooooooo

kmore ha detto...

Ciao a tutti. Qualcuno conosce la Fuji Feather? Mi e' stata proposta a 530 € dalla Bottega del ciclista di Pietrosanto a Torino.
E' valida? Il prezzo e' buono? Grazie
Luca da Torino

kmore ha detto...

...prenotata (la Fuji Feather).Ultimo prezzo: 510 €.
Poi vi racconto come mi trovo. Ciao