mercoledì, aprile 04, 2007

Mozzo OnOne


Trovare dei mozzi da pista non è facile, per la mia Bottecchia più di un anno fà, non trovando valide alternative, ho deciso di ordinare in mozzo OnOne flip flop direttamente in Inghilterra.
OnOne è una piccola ditta inglese specializzata in MTB rigide in acciaio con una prevalenza di prodotti per il singlespeed e altri prodotti "di nicchia", la produzione e tutta taiwanese e la vendita avviene quasi esclusivamente in modo diretto sul loro sito.
Il mozzo ha battuta 135mm da MTB ed è quindi più largo dei classici 130mm di un telaio da corsa, poco male il carro di un telaio in acciaio è tranquillamente in grado di sopportare la flessione necessaria per allargarsi di 2.5mm per lato.
Il mozzo ha doppia filettatura da entrambe i lati e quindi può essere montato con 2 pignoni fissi con diverso numero di denti se l'escursione dei forcellini lo permette, in alternativa su uno o entrambe i lati può essere montata una ruota libera.
Il mozzo è chiaramente concepito per utilizzo offroad, pesa una tonnellata ed è assolutamente a prova di bomba, perfetto per un utilizzo in ogni clima e in condizione sporche, ma non è la soluzione migliore per una bici superleggera.

In definitiva ottimo se: volete convertire un telaio da MTB e volete un mozzo robusto.

11 commenti:

riccardo ha detto...

Ciao Aldone, ho una domanda off topic, ma sulle bici:
vorrei risistemare la mia bici da trekking di 15 anni togliendo due delle tre corone davanti, lasciando quella di mezzo, perchè non mi occorrono tutte e dietro ho 6 rapporti.
Le corone davanti però non sono attaccate con viti a brugola, ma sembra che abbiano utilizzato qualche soluzione economica a incastro....hai qualche idea?
Magari ti mando le foto per mostrarti l'inghippo...

Aldone ha detto...

Su alcune guarniture supereconomiche non è possibile smontare le corone, probabilmente quella che hai in mano è una di questa.
Mandami una foto via mail

spiedo ha detto...

ma perchè non hai preso il mozzo da pista delkla on one??

Aldone ha detto...

se per mozzo da pista intendi il flangia alta spaziato 120mm, semplicemente perchè non sapevo se lo avrei montato su un telaio da BDC o da MTB e avevo dei dubbi che il 120mm si potesse spaziare a 130mm (cosa che ho poi scoperto essere fattibilissima)

vittorio ha detto...

Non per fare lo sborone ma credo di aver risolto il problema dei pignoni che si svitano sui mozzi tradizionali filettati non da pista.
Dopo aver effettuato dei calcoli a tavolino sul momento resistente applicato al pignone in fase di skid e in fase di partenza normale da fermo ho dedotto che il momento resistente in fase di skid è circa 3 volte quello che applichiamo quando iniziamo a pedalare per partire. Partendo da tale dato cosa ho fatto??
ho spostato tutta la guarnitura e la catena da destra a sinistra e ho girato la ruota portando quindi anche il pignone a sinistra; in tale modo skiddando il pignone tende ad avvitarsi e pedalando tende a svitarsi anche se in effetti non si sviterà mai perchè non riusciremo mai ad imprimere sui pedali un momento tale da essere tre volte superiore a quello che applichiamo durante lo skid.
Dunque è dimostrato matematicamente che il pignone non si sviterà! se poi usiamo anche del frenafiletti medio aggiungiamo un altro fattore di sicurezza che comunque è superfluo.
Non so se questo metodo fosse già stato pensato in maniera così scientifica e non empirica (della serie...per un mese tiene quindi deduco che vada bene).
Nel qual caso spero di essere stato di aiuto per tutti i fissati!
vittorio
vittoriobiondi@email.it

Aldone ha detto...

magari non si svita il pignone in skid ma prima o poi si svitano i pedali dalle pedivelle visto che le filettature se inverti la guarnitura sono al contrario

vittorio ha detto...

Secondo me per i pedali basta e avanza il frenafiletti; e poi aldone ci sono sempre le pedivelle per tandem!!o forse no?

Aldone ha detto...

alla fine, secondo me, la trasmissione a SX su una fissa è una complicazione inutile

vittorio ha detto...

beh, io in teoria ho messo su una fissa da città senza spendere nulla e soprattutto funziona bene, non è un arrangiamento; per cui, per coloro che non vogliono comprare mozzi da pista e menate varie credo sia utile....
ho fatto lo stesso lavoro già ad altri due ragazzi con delle fisse e....tutto bene anche con loro.
comunque sia, va bene così.
grazie
vittorio

Andrea ha detto...

scusate il ritardo,
ma come si fa a spaziare un mozzo da 120 su un telaio con battuta da 130mm? si cambia il perno?

Aldone ha detto...

Alcuni mozzi hanno il perno abbastanza lungo e bastano 2 rondelle da 5mm per lato (Miche), altri (Campagnolo) devi cambiare il perno con uno più lungo.