lunedì, maggio 07, 2012

Sabotage

E' evidente che così non funziona, non è possibile continuare così ed è ovvio che è necessario cambiare, ma come?
Semplicemente usando la bici!
Al di là di Massa Critica, di Salvaiciclisti, di proteste di vario tipo, quello che è fondamentale è che ci sia sempre più gente in bicicletta, perchè solo vedendo che l'uso della bici è normale le persone si convinceranno ad usarla.
La bici è sabotaggio: sabotaggio di un sistema che ci convince che tutto va bene, basta comprare un vestito nuovo, uscire al ristorante, guardare 24 ore al giorno il calcio in televisione e soprattutto cambiare auto ogni sei mesi.
Sabotaggio di un sistema che il sabato sera bisogna andare in auto in centro parcheggiando dentro il locale, che in una domenica di sole "obbliga" tutti a prendere la macchina per passare la giornata al centro commerciale "sempre aperto", a spendere la serata a guardare il campionato di pallagol per poi trascorrere tutta la notte a bruciare benzina e suonare il claxon per le vie della città ... per poi il lunedì mattina lamentarsi che costa tutto troppo caro.
La bicicletta è un mezzo di trasporto, di divertimento, poi la fissa è pure figa, ma c'è qualcosa in più, usare la bici è anche mandare a cagare, almento un pochino, un famelico sistema che divora tutto e tramuta in zombie, incapaci di intendere e di volere.
Sabotage ... perchè un grande non c'è più, peace.

3 commenti:

C. ha detto...

Il problema del sabotaggio è quello arrivare a essere prima ghettizzati, quindi studiati e infine reimmessi nuovamente nel sistema di mercato, anche se andiamo in bici, facciamo le alley, coltiviamo l'orto biologico.

Marco ha detto...

Adam Yauch- RIposa In Pace

Pierluigi Vernetto ha detto...

grandissimo. in poche parole hai espresso quello che sento dal piu profondo sin da quando avevo 15 anni - e ne ho 51 adesso.
Auto e' morte. Auto e' cemento e asfalto, parcheggi immensi che espropriano spazio per la gente, tossicita', solitudine, egoismo.
Bici e' vita.