giovedì, aprile 26, 2012

Selle, manubri, pedali, etc.

 
Altro settore, come per le ruote, dove l'immagine la fa da padrone.
Le selle sono Brooks, i manubri da pista non nastrati o risers con le manopole con le stelline, etc.
Occhio perchè questi sono i 3 punti di contatto tra il vostro corpo e la bicicletta, per questo motivo lo ho accumunati nello stesso post.
Potete avere la macchina fotografica digitale pià figa della terra ed il computer migliore del mondo, ma se il cavo USB che usate per collegarli fa cagare le foto non le scaricate, punto.
E se vi fanno male le mani, i piedi o il culo, pedalate male, punto.
Più che per altri componenti solo provando e riprovando si riescono a trovare i pezzi giusti per la propria bici, ma soprattutto per il proprio corpo.
A volte basta un attacco manubrio più lungo o più corto anche di un solo centimetro, un diverso tipo di manopola per cambiare radicalmente la comodità dell'andare in bici.
Più di ogni altro componente è necessario sperimentare e provare varie soluzioni, una sella comodissima per un ciclista può essere scomoda per un altro.
Se dopo più di un'ora in sella inizia a far male qualche parte del corpo è necessario rivedere la posizione sulla bici, o dei componenti più adatti.
Ad esempio i classici pedali da corsa per le gabbiette sono pensati per essere usati con scarpe da bici con suola rigida, se si usano delle scarpe da ginnastica con la suola morbida è meglio montare dei pedaloni belli grossi da BMX, che poi non solo le scarpe dipende anche dal numero che avete, magari una fanciullina col 36 non si trova bene come me che ho il 45 con gli Odyssey in plastica.
Insomma, analizzate bene, provate e riprovate.

5 commenti:

cinas ha detto...

vero, ma la sella sbagliata è un incubo, mentre i pedali - credo - mi sembra che sinao meno importanti.
forse è perchè la sella della mia mystic è di una scomodità incredibile.
visto che non ho tempo perprovare, mi prenderò la stessa sella che c'è sulla mia bdc, comodissima.

samuclem ha detto...

Ne avevo comprata una, pronta, montata e fregata in un giorno, in casa! Ora mi sono comprato una stradale vecchia con cambio al telaio ma non così vecchia da eroica. Vorrei convertirla. Posso usare le pedivelle originali o servono più corte? Sono più corte per le curve e non intralciare con la ruota davanti? Grazie in anticipo.
Sasso

Aldone ha detto...

Samuclem, usa quello che hai, a cambiare si fa sempre in tempo DOPO

cino ha detto...

Si, le pedivelle servirebbero più corte per non toccare in curva.
Però come dice Aldone parti con quelle poi magari trovi dei pedali non troppo larghi e se proprio pieghi molto e cominci a toccare cambi anche le pedivelle.

Concordo con il discorso delle selle.
Io ne ho usata una per un'anno, era comodissima, poi di punto in bianco non riuscivo più a starci per più di 10 20 minuti.

samuclem ha detto...

Bene allora la sistemo a livello di vernice, tolgo quello che posso e uso quello che c'è compreso le ruote he cercherò di modificare per il pignone fisso. Gazie