lunedì, agosto 18, 2008

La Cinelli Bootleg Mystic di Stefy


Quando si paciocca da un po' sulle bici si ha sempre un po' di roba sottomano utile per un valido montaggio, nel caso specifico avevo: sella, ruota anteriore, guarnitura doppia da strada con bracci da 170mm e freno, fondamentalmente serviva solo una posteriore da pista e il gruppo manubrio.
Per la posteriore avevo già un cerchio ad alto profilo rosso come l'anteriore, è bastato montarlo con un mozzo Miche Pista.
Come rapporto volevo mettere qualcosa di facile e leggero, più corto del classico 42-16, io mi ero trovato benissimo col 39-16, ma anche qualcosa tipo 42-17 poteva andare bene, la Shimano 105 usata che avevo montava un 41 come corona piccola per cui la scelta è caduta sul pignone da 17 denti sempre Miche.
Su una taglia così piccola una guarnitura con bracci corti da 165mm andrebbe sicuramente meglio, ma è difficile da trovare e per gli upgrade c'è sempre tempo.Come pedali ho montato dei vecchi Miche da corsa, con puntapiedi Campagnolo in metallo e bellissimi cinghietti Silva in cuoio sempre rossi.
Il manubrio è la parte che mi ha creato più problemi.
Stefy voleva un manubrio alto per avere una posizione comoda e non sdraiata sulla bici, le opzioni erano 2: o mettere un manubrio da MTB rialzato con un rise importante di 2" o andare direttamente su uno da passeggio.
L'opzione passeggio non mi entusiasmava visto che il prodotti sono tutti di bassa gamma, troppo larghi e decisamente brutti.
Un po' per caso, un po' per fortuna ho trovato una accoppiata manubrio oversize con rise di 2" e attacco corto da 60mm nuovi da freeride della Truvativ ad un prezzo stracciato e non me li sono fatti scappare, oltretutto la finitura nera opaca è uguale a quella del telaio.
Per la leva freno ne ho utilizzata una da ciclocross oversize montata sulla piega con un po' di spessori in gomma (come già detto più volte all'inizio il freno è meglio montarlo).
Non ho usato le manopole, ma il nastro manubrio perchè così il diametro totale è minore e risulta più comodo per le mani piccole.
C'è ancora qualche lavoretto da fare, la sella è un po' da alzare, da verificare bene la lunghezza dell'attacco manubrio e l'assetto sulla bici, insomma quei piccoli aggiustamenti dopo qualche pedalata, prossimamente gomme rosse (già in garage) e una guarnitura da 165mm.

20 commenti:

Anonimo ha detto...

Bella! Una curiosità: raggi personalmente le ruote?

Anonimo ha detto...

Beata Stefy...
ma un portapacchi? dei parafanghi?
Voglio fare il pignolo, c'è qualcosa che non mi convince sull'attacco manubrio, a vederlo in foto sembra enorme, magari è un effetto ottico ma...
che dimensioni di gomme hai montato?
M!!!

Aldone ha detto...

La bici col portapacchi, il cestino in vimini e i parafanghi da lasciare in giro c'è ed è una olandesina monomarcia col telaio da donna, questa è la bici veloce e deve essere leggera.
Le gomme sono normalissime 700x23c.
Non mi piace raggiare e non sono bravissimo, quando lo faccio lo faccio da un ciclista amico che mi sta un po' dietro altrimenti ci metto una giornata intera per ogni singola ruota :-)

Anonimo ha detto...

Ma conosci qualche sito, libro dove si insegna a raggiare

ska ha detto...

per la raggiatura prova una ciclofficina, la qualcuno che ti insegna ce sicuro :D.

aldone un cestino dovevi metetrlooooo ehehe, ho visto un matto nelle foto dell ECMC che ha fatto il ritrovo con la fissa con davanti un vimini di acciaio nero LOL.

Anonimo ha detto...

bella. mi piace....in particolare il gruppo guida.

ae

Anonimo ha detto...

Bella, complimenti.
Il manubrio sembra quello della naked rats 08...molto simile visto così!

MarkoVox

massagana ha detto...

indubbiamente carina, sto telaio mi sta piacendo sempre di più, devo ammeterlo!

massagana ha detto...

una domanda da minimalista... ma quando ordini il telaio le decals te le attaccano già loro o puoi averlo anche "blank" ??

Aldone ha detto...

come tutti i telai di serie le scritte sono sotto un rivestimento trasparente (per capirci non vengono via) e non si può avere il telaio grezzo

ett ha detto...

Are you ready for bootlegger? A me piace e piace anche di più la mia naked con le big apple

massagana ha detto...

che misura di pneumatici si riesce a montare max su un mystic rats??

Lanerossi ha detto...

Aldone, anche a me non piace fare le ruote, ma è l'essenza del costruire una bici.
Come odio le ruote moderne fatte dalle macchine, con raggiature che a mano è difficile fare se non in fabbrica.

Le bici vere hanno ruote fatte a mano. Almeno le bici che uso io, anche se non sempre la mano è la mia, purtroppo.
E' una cosa che voglio imparare a fare bene, anche se poi non credo mi servirà molto...

Aldone ha detto...

massagana, io ci ho messo dei 23, a occhio ci dovrebbero stare dei 28, ma non di più

Anonimo ha detto...

sostituisci in fretta le pedivelle mi sembra che in curva il pedale tocchi la ruota. Comunque gran bella fissa.

Aldone ha detto...

in effetti c'è una piccola interferenza di pochi millimetri che dovrebbe sparire del tutto con pedivelle da 165mm.
Per la cronaca è assolutamente normale su telai così piccoli, anzi uno dei motivi per cui ho scelto il Mystic è che le geometrie non sono particolarmente cattive, con angoli di 75° e rake da 25mm o meno da pista inkazzato tocca in modo veramente pericoloso.

pistamania ITALY fixed gear ha detto...

nel caso dovesse interessarti un amico mi ha chiesto di sentire se a qualcuno interessa una guarnitura record pista 165 nuova ultimo modello..se vuoi ti giro la mail
è di milano.....ps ci torni anche x questa alley?

Aldone ha detto...

temo che la record sarà un po' troppo cara ...

salvo complicazioni a settembre ci sono :-)

Anonimo ha detto...

io le ruote le raggio da me... non è difficile
proprio ieri ho finito una coppia completamente bianche smaltate (raggi inox)
montero un copertoncino michelin pro rosso...pornografia pura
luca bologna

Anonimo ha detto...

ecco il link con il quale sono diventato un provetto weelbuilder
http://sheldonbrown.com/wheelbuild.html

scrivetemi se avete quesiti
l4k@libero.it
luca bologna