giovedì, gennaio 03, 2008

Aerospoke


Dalla prima volta che ho visto una ruota a razze su una fissa ma ne sono innamorato, a forza di vedere foto in rete era da un po' di tempo che pensavo di mettere una ruota Aerospoke all'anteriore, ma non sono distribuite in Europa e farla arrivare dagli USA era troppo costoso, per fortuna, così come l'anno scorso, Gina di King Kog è venuta da New York fino a Milano per il Bycicle Film Festival e così le ho chiesto di portarmene una.
Ero molto dubbioso se fare l'acquisto oppure no, sui vari forum si leggono commenti negativi sull'Aerospoke, specie da chi non ce l'ha e la boccia a priori come semplice "fenomeno di moda"; la ruota è pesante, flessibile, e fondamentalmente inutile in città.
Sulla pesantezza può risultare anche comoda nel momento in cui si gioca a skiddare, la ruota è pesante, l'inerzia è maggiore e le sgommate vengono più lunghe, ma in strada specie se non si usano i freni può rivelarsi uno svantaggio non da poco.
Sulla flessibilità della ruota è molto relativo, usavo una rigidissima ruota con raggiatura radiale all'anteriore e mi trovavo piuttosto bene, quanto la ruota sarebbe stata "gommosa" e meno rapida non potevo saperlo.
In mano la Aerospoke è un po' plasticosa, ma montata sulla bici fa la sua "porca figura"; per testare come si deve la ruota che, ricordiamo, è nata per lunghi rettilinei a velocità costante, niente di meglio di una pedalata in centro tra pavè e rotaie del tram.
Stupore, dai primi cubetti di porfido si sente subito che la ruota è un carro armato; non so se è perche è pesante e quindi l'inerzia la aiuta nel superare gli ostacoli, perchè flette rispetto alla radiale che usavo prima, perchè la forcella in carbonio del telaio lavora veramente bene, ma le rotaie non si sentono più almeno davanti.
Ormai quasi mi diverto a buttare la ruota anteriore nello sconnesso, la bici gira bene, svantaggi sinceramente non ne vedo a meno di essere maniaci dei componenti leggeri, nello stretto e nei cambi veloci non è più lenta di altre ruote; non metterei una Aerospoke al posteriore semplicemente perchè con quel peso sgommare diventa troppo impegnativo, ma all'anteriore è una vera bomba.

11 commenti:

CHARLIE ha detto...

SEMPLICEMENTE FIGHISSIMA. BUON ANNO

Anonimo ha detto...

Bella SI, ma uno svantaggio c'è e forse lo dovrai ammettere anche te, IL PREZZO. ciao Mork

Aldone ha detto...

Al cambio attuale un Aerospoke costa meno di 200 euro, una ruota anteriore normale fatta come si deve almeno 70-80 euro, tutto calcolato non è una cifra folle (e poi si tratta del mio autoregalo di Natale!)

bad boy ha detto...

Sbaglio o Babbo Natale era già passato in anticipo portandoti il telaio Cinelli?

Aldone ha detto...

c'è stato un problema con le slitta e il vecchio Babbo Natale, per errore, è passato 2 volte sotto lo stesso albero, che potevo fare? Se gli facevo notale l'errore se la prendeva a male :-)

bad boy ha detto...

dopotutto fà sempre parte dello stesso regalo, diciamo che si era dimenticato un pezzo.

Non vedo l'ora ricominci la stagione di corse..

Come mai il manubrio crono sulla Cinelli?
Personalmente niente è più bello della piega pista

Aldone ha detto...

Per il manubrio stò facendo un po' di prove, ora uso per un po' il crono e poi vediamo.

moltitudini ha detto...

Wow....diventato ruotafissato proprio il primo dell'anno???
Blog succosissimo.

p ha detto...

...di questi tempi molto piu' facile beccare in filone d'oro nel klondike, che riuscire ad avere una front...e se parliamo di una powercoattata,ciaoooo!!! per quanto riguarda il prezzo son d'accordo con Aldone,..con il vantaggio del cambio il prezzo risulta abbordabilissimo...Saluti

morpheus ha detto...

quanto costano gli aerospoke ?

Aldone ha detto...

di listino in USA 275 euro a ruota, in Europa qualcosa sopra i 300 euro