lunedì, agosto 28, 2006

Apre il "Garage" di Aldone


Ieri 27/08/2006 ha aperto ufficialmente il "Garage" con la prima conversione di una bici non di mia proprietà.
Il "Garage" è la mia personale officina nel box sotto casa, per il momento è ancora un po' approssimativa e manca un sacco di roba, ma l'indispensabile per lavorare su una fissa c'è già; insieme a brugole e cacciaviti c'è un bel cavalletto, un centraruote, e un po' di attrezzatura base.
Gli indispensabili pignoni da pista, insieme a ghiere, pedali, catene, corone, attacchi, manubri e camere d'aria completano il "necessaire" per le conversioni e la creazione di bici "urbane".

Il mio primo "cliente", Riccardo ha portato a fissare la sua una bici da corsa, coi manettini del cambio sul telaio e i forcellini orientati a 45° .

Il "fissaggio" della bici è stato un po' spartano utilizzando una ruota posteriore con mozzo per cassetta avvitata che avevo ricampanato per la mia prima conversione.
Una volta tolto i cambi con relativi comandi, la corona piccola da 39 e spostato la 52 all'interno della guarnitura per migliorare la linea di catena è bastato montare la ruota a cassetta al posto di quella originale.
Un po' di prove con i pignoni per trovare un soddisfacente rapporto di 52-20 e una corretta tensione della catena nonostante i forcellini non orizzontali.
Il pignone è stato fissato col metodo "Pettenella" e per sicurezza ho montato anche la ghiera di un movimento centrale sulla filettatura come "controdado".
Il mio lavoro ha interessato soltanto la trasmissione; per quanto riguarda freni, leve e manubrio Riccardo vuole "giocare" da solo e fare un po' di prove.
Devo ammettere che non sono pienamente soddisfatto del risultato, mi piacerebbe poter creare
bici bellissime degne della Fixed Gear Gallery, ma questo è solo l'inizio; spero per il futuro di avere a disposizione dei mozzi da pista degni di questo nome.

Ringrazio pubblicamente Riccardo per essersi fidato di me e per aver scattato le foto durante la conversione.

Mi sembra doveroso segnalare che in "Garage" NON è e NON vuole essere un'attivita commerciale a scopo di lucro ma un semplice divertimento personale.

12 commenti:

Fabio Sirna ha detto...

ciao :) dove hai preso il cavalletto per la bici? ne cerco uno simile anche io per fare manutenzione alla MTB e alla bici cittadina.

Enrico Casadei ha detto...

Ciao.
Sono Enrico (Torino), e trovo ottima la tua idea: del blog e dell'"officina".
Tempo fa scrissi un thread su ciclistica.it, per montare un manubrio da corsa sulla mia mtb. La bici in questione me la sono fatta asssemblare: volevo una singlespeed, ma come potrai intuire il ciclista mi ha detto che non era fattibile (chissà come mai, poi...). Il risultato è che da 4 mesi uso il rapporto 44/13 senza MAI usare il cambio; così quando per sfizio provo a cambiare rapporto, le guaine si sono sporcate e riempite di porcheria, e il deragliatore posteriore non risponde.
Adesso mi sono ufficialmente rotto, e con il tuo aiuto, sarei proprio dell'idea.
Anzi, è qualche giorno che mi frulla l'idea di una fissa, anche se ho ancora un po' di riserve.
Nello specifico:
- si può fissare una mtb? forcellini verticali, ovviamente
- ho le pedivelle da bmx, che hanno una buona presa sulla suola. ma con la fissa mi sa che è necessario avere le scarpette da ciclista con i lock sui pedali, o almeno le fasce che stringono il piede. La domanda è questa? in città non è un po' scomodo, se non perisoloso, a volte (penso a quando ti fermi, a volte bruscamente).
Grazie
Enrico Casadei

Aldone ha detto...

x Fabio
Il cavalletto mi è stato regalato da quella che era la mia ragazza e che ora è mia moglie! si chiama Bike support ed e distribuito da Rivolta.
Se vuoi spender poco ne hanno un modello economico al solito Deca, altimenti cerca un negozio che venda la roba della Parktools.

Aldone ha detto...

x Enrico
Se la bici ha i forcellini perfettamente verticali è un bel problema farla fissa, ma si può mettere un semplice tendicatena per il singlespeed, se mi mandi una foto via mail vediamo qual'è la soluzione migliore.
Per i pedali ... va a gusti, se ti piacciono quelli da BMX usali e non farti paranoie :-)

steafer ha detto...

ciao Aldone! un augurio di grande futuro per te e per il tuo garage!
mi sono imbattuto per caso sul sito http://www.movimentofisso.it/ e ne sono rimasto folgorato! mi piacerebbe costruire una bici ruota fissa con pezzi di recupero, ma per ora ho solo un vecchio telaio mtb e nessuna esperienza.
ho trovato qualche sito sul quale trovare buoni consigli ma non basta. confido nei tuoi buoni consigli ma avrei proprio bisogno di una mano e tu purtroppo sei un po' troppo distante...
io abito in provincia di genova: conosci qualche persona in grado di darmi una mano che abita in zona?
grazie per ogni cosa che mi potrai dire.
steafer

Aldone ha detto...

x Steafer
Purtroppo non conosco nessuno a Genova che ti possa aiutare.
Per la ruota puoi utilizzare una vecchia ruota a cassetta avvitata che trovi facilmente, ma per i pignoni è più difficile.
Mandami una mail magari con la foto o almeno la descrizione della bici

riccardo ha detto...

Aldone, non è che ho lasciato da te il libretto di istruzioni della fissa??? No perchè è...ehm, alquanto complicato frenare!
Stasera ho fatto la prima uscita in solitaria e, salvo ricordarsi che non posso smettere di pedalare, non riesco a fare un balzo avanti, per spostare il peso e così bloccare le ruote...mi pare di spezzarmi le caviglie!!!

Aldone ha detto...

Riccardo hai montato le gabbiette ai pedali??
Devi alzare il sedere dalla sella, caricare il peso sul manubrio e contropedalare di brutto tirando col piede davanti e spingendo con quello dietro.
Vediamoci nel weekend che ti spiego per bene come si fa.
PS hai postato 3 volte, il commento non appare finche IO non lo approvo :-)

Enrico Casadei ha detto...

Ciao,
quindi è necessario per una bici fissa vincolare il piede al pedale (gabbiette o lock che siano)?
Oppure Riccardo si riferisce agli "skid"?
Enrico Casadei

Aldone ha detto...

x Enrico
Non è indispensabile (sulla mia MTB ho ancora i flat), ma se vuoi riuscire a bloccare la ruota posteriore devi usare le gabbiette o i pedali automatici.
PS allora la modifichiamo la tua bici?

Enrico Casadei ha detto...

ciao aldo,
sì, sarei decisamente dell'idea.
sicuramente per renderla single speed.
per quanto riguarda il "fissarla" mi piacerebbe prima confrontarmi a 4 occhi con te, parlarne, togliermi un po' di dubbi ecc.
rimane il problema tempo (oltre che le rispettive dislocazioni fisico-geografiche, per le quali magari ti mando una mail): questo è un periodo parecchio pesante, come sempre settembre-ottobre per chi lavoro in editoria.
si potrebbe per esempio sabato prossimo?
tra l'altro devo ancora fare la foto da mandarti in modo che tut ti renda conto dell'"oggetto" in questione.
a prestissimo
enrico

Aldone ha detto...

x Enrico
lascia perdere le foto, facciamo prima a vederci, hai una mail