martedì, giugno 28, 2011

Frankenstein


Ma su un telaio pista si possono montare i portapacchi?
Ha senso mettere un attacco manubrio da BMX o i pedali automatici da MTB?
Frankestein è una creatura fatta con pezzi di cadavere, le prime fisse in giro per la città erano fatte con pezzi obsoleti che non voleva più nessuno, destinati alla morte; più di una volta ho pescato pezzi per le mie bici nell'immondizia e ancora adesso uso saltuariamente un telaio leggermente piegato a cui sarebbe giusto far finire i suoi giorni all'ecocentro.
Una creatura fatta con pezzi difficilmente compatibili tra loro, ma se sto più comodo con dei pedali in plastica da BMX, piuttosto che degli automatici da MTB, mentre coi pedali "pista", quelli seri mi trovo malissimo, sbaglio?
Si potrebbe usare la fissa per andare in ufficio e per non "pezzare" la schiena di sudore perchè non mettere un bel portapacchi?
E già che ci siamo anche parafanghi e luci.
Perchè una bici, fissa, libera, col cambio o senza, prima di ogni cosa deve essere utile e deve essere montata come serve a me, chi l'ha disegnata e pensata non sapeva di cosa io avrei avuto bisogno, è da quindi ci metto quello che mi pare.
E poi chi ha deciso che un attacco manubrio, lo stesso attacco, da 60mm è da freeride, da 100 è da crosscountry e da 120 è da bici da corsa?
Un po' assurdo come ragionamento non vi pare?
Solo una cosa continuo a non capire; e sono quelli che non montano un attacco corto e un riser da MTB perchè stanno più comodi a pedalare, ma perchè "è di moda", "bisogna".
Non bisogna montare nulla perchè lo fa qualcun altro, si monta la roba perchè SERVE.
E questo, dopo aver io stesso usato roba solo perchè più bella, è l'unico (l'UNICO) motivo per usare un pezzo invece di un altro, indipendentemente da cosa c'è scritto sopra, da "per cosa" è venduto e quanto "fa figo".

9 commenti:

frank ha detto...

già. e dopo aver quasi litigato col meccanico perchè sulla bici da corsa non voleva mettermi l'attacco da 100 al posto di quello da 110 l'ho fatto da me e ora mi ci trovo a meraviglia avendo pure risolto i problemi di cervicale

Phabio ha detto...

YEEEEAH!

Wanda Waporoub ha detto...

Quanto hai ragione! Io dovrei cambiare il mio attacco manubrio con uno piu' alto, ma tutti i ciclisti, anche qua in NL, mi dicono che non e' possibile. Io questo non lo capisco, ma ho una spiegazione:
mercato globale.
La mia cannondale ha il telaio "made in taiwan" e NON LO SAPEVOOOO.
E' molto piu' economico(!!!) cambiare tutta la BC che, non lo so', un attacco manubrio!
Pensate che io che ho necessita' di una BC su misura e non sono mai riuscita a farmela realizzare, ogni volta devo comprare da un catalogo e poi impazzire col rivenditore per una modifica, che dopo svariati tentativi diventa un acquisto di una nuova BC.
Ma vedo che gli olandesi montano e aggiungono accessori a piacere a qualsiasi cosa con ruote e pedali, e' normale qui vedere BC da corsa con parafanghi e borsa posteriore, MTB con impianto luci e parafanghi, carrelli per bambini e/o animali domestici attaccati a qualsiasi tipo di BC.
Che dire?
Se dipendesse anche da noi che compriamo e non solo da chi vende?
Io mi ricordo quando ero bambina che il ciclista modificava pezzi, realizzava modifiche, costruiva, ora aprono una scatola e gonfiano una BC nuova!
Sorry, big Aldo, one question, you have a problem if I reply at your post in English?

Aldone ha detto...

you can write in English if you want, but I think your Italian is perfect

Wanda Waporoub ha detto...

Aldo, ti spiego: io sono italianissima e vivo in NL da un po' e ho avuto un sacco di problemi con l' inglese. Come tutti l' ho studiato a scuola e vi assicuro che non funziona, quando sono arrivata qua sono diventata matta e ho dovuto e devo tuttora fare corsi di inglese, non tanto per parlare, ma piuttosto per capire.
In un tuo post scrivevi che l' inglese e' molto importante, e io ho pensato che posso scrivere i post in inglese e in italiano, faccio un esercizio che mi aiuta e magari riesco a risvegliare la curiosita' dei miei compaesani... non e' molto ma io posso provare...

Tommy Angelo ha detto...

Io credo sia davvero questione di domanda. Frequentando i negozi di biciclette ho capito che i clienti adorano pagare migliaia di euro per biciclette che non gli servono a niente.

Vedo costantemente gente che si compra la mountain-bike da 2000 euro per andare a fare le passeggiate nel parco la domenica con la famiglia, gente che si compra la bici da corsa e non riesce a inserire il 53 o usare la presa bassa.

Ovviamente i negozi di biciclette devono guadagnare, e si guadagna di più vendendo a questi clienti piuttosto che andando dietro ai pochi che cercano di modificarsi la bici pezzo per pezzo.

Quando ti compri la BDC, devi farla revisionare due volte l'anno, devi stare attento ai pezzi eccetera, e queste sono cose che portano soldi al meccanico. Per dare una controllata ad una bici, senza cambiare alcun pezzo, mi hanno preso 55 euro (e non so neanche se abbiano pulito e ingrassato il movimento centrale e lo sterzo).

Così alla fine ho deciso di farmi le cose da me, di imparare quanto più possibile e adesso mi sto monando la mia bicicletta per conto mio, con i pezzi spaiati che dico io.

In più mi diverto, imparo qualcosa di nuovo e ho la soddisfazione di aver creato qualcosa con le mie mani e la mia inventiva. Sbagliando, rompendo, facendo stupidaggini.

Aldone ha detto...

Wanda scrivere da italiana in inglese su un blog italiano non mi pare una grande idea, se proprio vuoi postare in inglese fallo su un blog come quello di Prolly o un qualunque Forum di bici in USA o UK

Wanda Waporoub ha detto...

Ma io posto gia' in inglese su altri blog.
Posto su blog olandesi (scritti in dutch, olandese) in inglese e nessuno si e' mai lamentato o mi ha mai detto :
"che non pare una grande idea", anzi gli olandesi mi rispondono in inglese e sono molto felici di comunicare con me.
Ti diro' di piu', spesso tra di loro qua parlano in in inglese.
Comunque il "capo" sei tu... vada per l' italiano... ;-)

Txomin ha detto...

salve, ho una fissa: telaio pista, ruota tre razze, portabidone alla sella, pedali mtb, freno e luci, in caso di necessita portapacchi e parafanghi.
e me ne frega un cetriolo degli altri: a parte criticare nessuno ti frena un 50-15 lanciato, o ti aiuta a portare la spesa ne ti viene a casa a pulire i pantaloni sporchi...
saluti Aldo, un piacere il tuo blog.