lunedì, marzo 02, 2009

S'è rotta la forca del BMW


L'avevo già letto in rete, le forche del BMW Gangsta si spezzano, recentemente la stessa Brooklyn Machine Works ha dichiarato che la forcella del Gangsta NON è adatta ai tricks.
Anche uno dei prototipi della Charge Scissor si è spaccato e utilizzeranno tubazioni più spesse per il modello definitivo che uscirà in estate.
A trickarci la roba si rompe, più si alza il livello e più i materiali sono messi a dura prova.
Anche senza saltare rampe di scale è ovvio che una ruota pensata per il "normale" ciclismo su strada non è abbastanza robusta per sopravvivere al maltrattamento urbano che riserviamo alle nostre bici.
Per i telai c'è da aspettare ancora qualche mese, è fresca l'uscita del Volume Cutter di seconda generazione, ma per il momento è disponibile solo il telaio senza la forcella che era troppo fragile e la nuova è ancora in fase di prototipo.
Il Milwaukee S700 uscirà a maggio, poichè le quote delle versioni small erano sballate, il problema è che fare un telaio barspinnabile con una anteriore da 700c in misura piccolina è un vero casino, da quel che ho intuito le geometrie le ha disegnate Prolly che è grosso come me (188 con 90 di cavallo) e quando Tony Fast (che dovrebbe essere sul metro e 70 scarso) ha provato la small ha scoperto che era enorme.
Aspettiamo con ansia i nuovi carri armati da utilizzare senza troppo rimorsi e paranoie nei prossimi mesi.
AGGIORNAMENTO: se volete vedere COME si rompono:

6 commenti:

Alessio ha detto...

Ma non è una tortura per gli occhi e l'anima vedere forche e telai conciati così? Io a momenti lacrimo..
Comunque grazie per tenerci aggiornati sugli sviluppi dei trick frames delle varie case, anche se più giro in fissa (ormai è un anno) più mi convinvo che oltre a skid, trackstand e fakie non mi conviene spingermi.

Lorenz ha detto...

si piange ancora di più sui siti giapponesi...pazienza per la BMW...
non vedo l'ora che escano le nuove corazzate...una sarà mia sicuro!
grazie Aldone per le info!

pepperoni ha detto...

sai.. non serve aspettare tanto..
in realta' la charge Plug, che io rideo tutti i giorni ma non so se e' importata in italia, e' un telaio che e' uscito molto in anticipo sui tempi.
montato opportunamente e' un'ottima trick machine!
il nuovo scissor non sara' cosi' diverso..
il triangolo posteriore rimarra' uguale, verra' giusto allungato un po all'anteriore per dare piu' clearance sui barspin (ma non eliminera' il toe overlap) e sar' un pelo sloopata all'indietro.
gli angoli dovrebbero rimanere 73 e 73 sulla m (sulla plug e' la L ad essere 73-73, la M e' 73 tubo sella e 72 sterzo, sulla s si finisce con 73-71 credo)
la chiave e' non cercare di fare bici che sembrino "pista" ma inventare geo un po innovative..
?Mtb da street con sella alta e ruote da 700?
speriamo di no...

ruggero ha detto...

ciao king aldone
sono ruggero, quello del manubrio...
dopo qualche ricerca ho scovato una probabile alternativa alle forche straniere.
il solito vetta di padova fa una doppia piastra normalmente utilizzata sui tandem, probabilmente personalizzabile quanto a canotto, angoli, etc.
somiglia molto a quella di RC (sarà la stessa??)
sul funzionamento/ durata non ho info/ esperienze.
per il resto concordo con alessio; se volete spaccarvi il vostro bel telaietto da 1 kg allora passate da casa mia che lo scambio con un telaio bacchetta da 3 kg (indistruttibile e riutilizzabile per lavori di carpenteria)

Russell ha detto...

La cosa non mi meraviglia! Insomma, è del tutto innaturale questo uso "street" delle snelle e pulite bici da pista a scatto fisso. Osservo da tempo questo panorama, senza farne parte tranne che per il sentimento ciclistico che scorre in me, e devo dire che talvolta avviso qualcosa di irrispettoso nei loro confronti. Come in questo caso, di "brutale rottura".

PS: a questo punto meglio una 29" (Niner, Kona..) da street se proprio piacciono le ruote dal diametro largo, ma so che non è così..

riki80 ha detto...

in attesa di una forca più resistente...
si può imparare a impennare.