giovedì, dicembre 13, 2007

Luci Knog Frog


Le luci di notte sono fondamentali, in bici in città l'importante non è tanto illuminare, quanto per farsi vedere dagli automobilisti.
Pedalando in città e si ha la sensazione di non avere la necessità di lampadine di vario genere, ma bisogna tener presente che per un automobilista, accecato dalle luci del cruscotto e attraverso il parabrezza sempre un po' sporco, vedere una bicicletta senza luci di notte è difficilissimo.
Per questo utilizzo i sistemi a LED sono perfetti, consumano poco e brillano come si deve.
Fino ad ora trovare delle lucine piccole, semplici e leggere pensate per il ciclista urbano, che non fossero il solito prodotto plasticoso e fragile stile supermercato, era veramente difficile.
Knog è una ditta australiana che ha creato il classico prodotto che quando lo vedi pensi: "che cosa ci voleva a farlo prima?"; le Frog sono: belle, semplici, funzionali, leggere e resistenti all'acqua.
Si fissano direttamente sulla bici senza supporti intermedi più o meno permanenti, questo significa che le potete spostare da una bici all'altra smontandole in un attimo e non rimangono supporti "monchi" sul telaio.
Un solo interruttore a pressione ben protetto sotto il corpo di silicone (acceso, lampeggiante, spento), sembra un particolare banale, ma rispetto ad un cursore a più posizioni, aperto alle intemperie, come spesso mi è capitato di vedere su altre luci è un bel passo avanti.
La Knog Frog è come dovrebbe essere una bici fissa, poca roba, ma fatta veramente bene.
E per tutti i "fescion victims" ci sono ben 12 colori tra cui scegliere.

10 commenti:

Phabio ha detto...

Effigurati se in Italia c'è un punto Knog! :)

Aldone ha detto...

Li importa DSB
http://www.dsb-bonandrini.com/
e le ho viste in un paio di negozi loro concessionari

Anonimo ha detto...

Scusa, ma che ne pensi dei led da applicare direttamente ai raggi?
Ne trovi un esempio qui:
http://www.pricepoint.com/detail.htm?stylePkey=13848&style_id=400%20SPATS5
Giancarlo

Aldone ha detto...

non è per i raggi, ma si monta sulla valvola della camera d'aria, è una stupidata, sembri un'albero di natale e da dietro non ti vedono.

Anonimo ha detto...

le ho viste oggi da amnte e casella,ma quanto costano?!?!?

Aldone ha detto...

costano 11 euri di listino

Anonimo ha detto...

io vado in giro come un albero di natale eppure stamattina all'alba per miracolo non sono stato incollato da un'automobilista distratto.
fatevi vedere! è questione di sopravvivenza ;o) al resto ci pensa il destino
saluti tomi

ubik ha detto...

Ti consiglio di dare un'occhiata anche a queste: www.reelight.com
Le uso da qualche mese e ne sono piu' che soddisfatto.
Non devo neanche piu' preoccuparmi delle batterie!

Aldone ha detto...

Le reelight hanno, secondo me, 2 grossi problemi:
1- se non pedali sono spente, il che non è bello quando sei fermo ai semafori
2- sono montate sui mozzi, quindi troppo basse per essere viste dalle auto

Giulio.74 ha detto...

Delle Reelight c'è anche un modello con condensatore che le fà lampeggiare anche da fermo per qualche minuto. Io le ho comprate in Danimarca (là ce le hanno quasi tutti) e ne sono soddisfatto; peccato che mi hanno rubato la bici... (in Italia)
Ora sto cercando dove comprarle a meno via web.