mercoledì, agosto 07, 2013

Huston, abbiamo un problema

E’ da un po’ che ci penso: perché tutto considerato le bici non mi piacciono?
Qualche settimana fa leggo su FB che Yoda (se non sapete chi è documentatevi) sta vendendo il suo Pugsley, la voglio, oltretutto le misura di Yoda corrispondono esattamente alle mie.
Pensa, pensa e alla fine lascio perdere, in fondo non ho nessuna voglia di avere una MTB.
C’è qualcosa di sbagliato.
Perché, dopo averlo fatto per alcuni anni non ho nessun interesse a scendere dai sentieri in mountainbike. Perché dopo aver pensato e ripensato alla singlespeed in montagna quest’anno che ci sono i mondiali a 2 passi da casa non me ne importa nulla?
Se veramente mi piacciono le bici perché Giro e Tour mi fan cagare?
Perché non riesco ad entusiasmarmi a vedere imprese ciclistiche?
Perché non ho nessun interesse a tutinarmi nel weekend e a macinarmi un bel po’ di chilometri?
La conclusione è che la bicicletta non mi piace, forse non mi è mai piaciuta.
E dire che la uso praticamente tutti i giorni ed è ormai diventata una parte di me, cazzo non può non piacermi.
Il problema è che io vedo la bici come la semplificazione estrema di una parte della mia vita, mentre molto, quasi tutto quello che gira intorno alla bici è una aggiunta alla vita normale.
Ad esempio quando si decide una vacanza per tutta la famiglia (ovvero 4 persone) penso a qualcosa che possa piacere e divertire tutti, portare la mia bici per farmi i miei giri sarebbe uno sbattone in più che toglierebbe spazio agli altri componenti della famiglia (per la cronaca le bici dei bimbi le portiamo).
Come ho già scritto la bici è solo più un mezzo, non un fine.

Quindi come faccio a scrivere un blog di bici se le bici non mi piacciono (più)?

2 commenti:

La Polisportiva ha detto...

no dai.. poi passa :-)

COSmicO ha detto...

....sei in overdose! spurgati, e forse proprio un giro in mezzo ai boschi, per te che sei un "urbano" ti potrebbe far riconciliare con la bicicletta..;-)