venerdì, agosto 09, 2013

Semplice

Ho scoperto cosa mi piace della fissa e cosa non mi piace della bici, cioè lo sapevo già, forse mi era meno chiaro.
Della fissa amo la semplicità, semplicità che viene prima ancora della bici.
Uso una fissa senza freni non perché faccia figo, lo ammetto il freno ho iniziato a non usarlo perché volevo un telaio da fissa puro, senza predisposizione per il freno, ma ora sinceramente faccio fatica a concepire una bici col freno (ce l’ho sull’Xtracycle, ma solo perché non posso farne a meno).
Come ho scritto 7 anni fa sulla presentazione del blog la vita è già troppo complicata di suo per incasinarsela ulteriormente con bici complesse.
Usando la bici tutti i giorni ho scoperto che non solo semplifica la vita, ma insegna che serve meno di quello che si pensava.
Ad esempio
“E se piove?”
Ti bagni, quindi? E’ acqua, non acido corrosivo, vai all’estero, e scopri che quando piove si bagnano e incredibilmente rimangono in vita, nonostante l’acqua.
Non solo non è indispensabile l’auto quando piove, non serve neppure una tuta da astronauta se sei in bici, ti serve solo una borsa stagna con dentro un cambio.
Idem per le scarpe, sono utili, ma se ne può fare a meno molto più di quanto si possa pensare, ma questa è un’altra storia.


1 commento:

Pierluigi Vernetto ha detto...

si puo' far benissimo a meno delle scarpe almeno il 60% del tempo - anzi si cammina molto meglio senza. d'inverno con la neve o le strade bagnate pero' le devi usare.

si comunque senza bici la vita e' davvero difficile, quando restai senza due anni fa per due giorni andai in depressione totale, adesso ne ho 3 "just in case"...