giovedì, luglio 26, 2012

Prezzi delle fisse

Qualche giorno fa ho letto in rete una frase: "la fissa è una bici che ha meno pezzi di una bicicletta normale ma costa di più di una bicicletta normale".
Che in effetti è vero.
Tralasciando ruote a razze e simili, una fissa economica costa facilmente sui 400 euro, dove una MTB da supermercato ne costa 100, e dove con 400 euro a sbattersi un po' si riesce a trovare anche una MTB con forcella ammortizzata e freni a disco prodotta da ditte serie e conosciute (la forcella sarà Suntour, i freni ProMax e il cambio Shimano Altus, ma sempre meglio di una forca in high tensile senza nè freni nè cambio).
Una fissa seria montata pezzo per pezzo può facilmente superare i mille euro, una bella cifra per un mezzo che tecnologicamente è ben più arretrato di una Graziella.
Come mai?
Il motivo principale per cui seriamente una fissa dovrebbe costare di più di una bici normale è che le parti meccaniche sono molto più stressate e devono quindi essere dimensionate a dovere e costruite con materiali seri.
Nonostante siano una vera merda non ho mai sentito nessuno che ha strappato il pacco pignoni dal mozzo di una bici da supermercato (cosa che può succedere su una fissa) e paradossalmente 3 corone stampate per una guarnitura tripla costano molto meno di una sola pensata per le sollecitazioni di una fissa in grado di reggere una dieta basata su forti accelerazioni e skid brutali.
Poi c'è il fatto che le bici fisse di solito non si comprano "complete", di solito l'appassionato vuole una bici custom montata pezzo per pezzo e questo fa salire tantissimo il prezzo finale.
Provate a prendere il catalogo di una qualunque ditta di biciclette e cercate un modello in cui sia disponibile il solo telaio E la bici completa; vedrete che la differenza di prezzo spesso è minima e a montare la stessa bici partendo dal telaio comprando tutti i pezzi di quella completa si viene a spendere facilmente il 50% se non il 100% di più.
Non mi chiedete perchè, ma è così.
Sicuramente in negozio una MTB economicà può sembrare tanta roba rispetto ad una fissa di valore uguale o superiore, ma per capire la differenza bisogna usarle.
La MTB 20" economica di mio figlio Giacomo dopo ben pochi utilizzi inizia ad accusare seriamente le sollecitazioni subite, immagino che gli stessi componenti sotto un adulto che pesa 80-90Kg, probabilmente si sarebbero già sbriciolati.
Come paragone una BMX montata come si deve costa anche più di 600 euro, provate con qualunque altra bici di pari valore a fare le stesse cose che ci fa un BMXer serio e ditemi quanto vi dura.

2 commenti:

Gianluca Di Lonardo ha detto...

ho percorso al momento 2000km con una mtb mediocre da 400 Euro comprata a settembre 2011 ed i componenti sono già alla frutta.
Cerchi Gipiemme storti dopo poco tempo, forcella anteriore con qualche problema così come i freni a disco. Cosa ben più seria è l'usura dei cuscinetti del blocco pedali per non parlare di tutta la viteria ossidata dopo un solo temporale.
E' la bici da battaglia per andare a lavoro, ripiegherò su qualcosa di meglio dopo l'estate. non sono ottanta chili ma poco ci manca, credo però che si sarebbe usurata comunque. Forse l'uso quotidiano non si addice a questi modelli base.
Per la fixed gear farò da me, ma con calma ed al risparmio.

P. ha detto...

il motivo per il quale le fisse costano così tanto è che tutti sono in fissa per le fisse e seguendo la nota legge di mercato i prezzi salgono, specialmente considerando che i pezzi son spesso "vintege" (= vecchi e usati) e quindo l'offerta è scarsa. Tutto bene non fosse che io che risistemo vecchie corsa mi son trovato con i prezzi quadruplicati ed una marea di telai finiscono stuprati senza poter mai più tornare allo stato originale (leggi tagli di parti, limature, saldature ecc). personalmente sto facendo incetta di telai dal 58 al 62 = l'altezza media sale e mi sono attribuito la mission di salvarne più possibile.