giovedì, ottobre 21, 2010

Reperibilità materiale Fissa Vs Skate



Qualche anno fa, quando ho scoperto la fissa, trovare del materiale era una vera impresa, nessuno lo teneva, nessuno voleva ordinarlo e soprattutto nessun negoziante aveva voglia di sbattersi a cercare nel retrobottega roba vecchia che aveva.
Ora la storia è cambiata, ma rimango sempre basito quando un negoziante non vuol venderti qualcosa.
Per chi non lo sapesse, ho 2 figli, il più grande, 4 anni e mezzo, qualche tempo fa se ne esce che il suo sport preferito è lo skateboard, bello che io in skate non ci sono praticamente mai andato, comunque con la scusa mi sono preso un longboard, che volevo comprare da tempo, il pupo si è appassionato anche se lo ha usato sempre e solo da seduto tipo slitta, così ho deciso di comprargli uno skate suo.
Un bimbo ha bisogno di uno skate da bimbo e ovviamente non esiste che io gli prenda una merda di similskate dei Gormiti a 19.90 in un negozio di giocattoli, ora, ci sono decine di aziende che fanno skate completi in misura micro e mini, si trovano in Italia?
Con estrema difficoltà, il bello è che quando qualche giorno fa sono passato dal mio negoziante di fiducia di snow a chiedere se aveva skate da bimbo questi mi ha tranquillamente detto che era meglio cercarle in un negozio di giocattoli perchè nessuna ditta con cui lavorava li distribuiva.
Ora è abbastanza ovvio che un normale genitore non voglia spendere quei 150 e più euro per uno skate superfigo da pro, e che magari si fanno più soldi a vendere tavole a un target che ha più voglia di spendere (e qui mi sembra il classico ragionamento dei negozianti di bici che preferiscono vendere bici da corsa da millemila euro che sbatersi con le fisse), ma non ci pensa nessuno che il bimbo che cresce a skate domani chiederà lo zaino di Vans o Volcom invece di quello di Ben10?

4 commenti:

frankenskid ha detto...

ah ah ah! in effetti!

il fatto è che lo sbatti è troppo alto nell'immediato, non gli interessa crearsi una futura generazione di "dipendenti" da buonacquisto!
.....per ora ci riescono bene con i cellulari

Charlie ha detto...

in italia per i "campioni di domani" ci sono solo scarpe da calcio e merendine...

giuseppe ha detto...

pochi anni fa si trovava in giro, anche a Decathlon un miniskate, perfetto per il tuo scopo: il Fish o minifish, lungo um po' meno di una tastiera da pc.
Io, longboareder da una vita, non resistetti nel comperare una simile chicca, che fece bella mostra, per parecchio tempo, tra le mie tavole, trucks, e arcobaleni di poliuretano...un paio di mesi fa lo regalai ad un mio amico, ovvero a suo figlio di 1 anno, nella speranza che tal bell'oggetto potesse generare un imprinting del tipo "rolling around".
Oggi mi fo' un giro e se lo ritrovo, saro' ben lieto nel regalarvelo..

Matteo ha detto...

Scusa Aldone, ma farsi fare la tavola da un falegname e poi montarci le ruote (che dovrebbero esserci anche separate con il loro braccetto anche).

Tanto la questione flessibilità/guida/ecc... In uo scate lungo come una tastiera non si pone imho, tanto vale farsi fare una tavola in legno (magari multistrato ecco) e poi montarci le ruote e gli antiscivolo.