venerdì, marzo 26, 2010

Ti piace?

L'altro giorno mio figlio di 4 anni disegnava, e ovviamente mi ha chiesto "ti piace?".
Complice un libro che sto leggendo sull'educazuione dei figli, la mia risposta è stata: "Giacomo a te piace? Perchè l'importante è che piaccia a te, se piace a te piacerà a tutti gli altri".
Che è un messaggio bellissimo, poichè permette al bimbo di ragionare con la propria testa, senza chiedere sempre l'approvazione del prossimo, lo libera da condizionamenti esterni e ha il collaterale interessantissimo vantaggio che il pupo ha continuato a disegnare tutto felice quello che più piaceva a lui lasciando libero di rilassarsi lo stressato genitore.
Ok, e che c'entra con le bici?
A me sembra che alcuni stiano costruendo la propria fissa inseguendo esclusivamente il parere del prossimo, con tutti i pezzi di tendenza, per poi pubblicarla in rete e ricevere commenti entusiastici.
Discussioni sul forum su quale colore di nastro stia meglio ... è un nastro, a meno di prenderlo nero, entro qualche mese sarà di un generico color marroncino sporco e prima o poi lo cambierai, non è il caso di passarci notti insonni.
Poi magari la merda di turno (io) scrive che i cerchi non vanno d'accordo col telaio e apriti cielo, affronto allucinante, ma come ti permetti? Ma hai aperto un post per avere dei pareri o solo delle lodi senza condizioni?
Si è vero, il mio Vigorelli ha guarnitura e mozzo post azzurri come il telaio, potendo prenderli colorati l'ho fatto, poi ha un nastro colorato che non c'entra una fava, una sella di recupero, dei pedali da MTB che uso solo io, un cerchio posteriore genericamente nero e un'anteriore trovata per caso, ma a me piace, è la mia bici e ogni pezzo ha la sua storia.
La NoBrain Shizzle da trick nasce tutta bella color coordinated verde e arancione, poi sto cambiando tutti i pezzi per adattarla e riadattarla alle mie esigenze e non ha più tutti i colori giusti, ma si pedala meglio ed è questo che conta.
A me piace, se poi piace agli altri mi fa piacere, ma l'approvazione del prossimo non è fondamentale, se al primo che passa non piace, forse piacerà .. al prossimo.

5 commenti:

ironmarz ha detto...

ciao, che libro e', tra qualche anno vorrei rispondere cose sensate. ironmarz

Aldone ha detto...

Il libro è è "cosa volete davvero per i vostri figli" di Wayne W. Dyer

matteo ha detto...

post che non fa una piega! ottimo

giuseppe ha detto...

...Il Sommo Dante fissato, direbbe:
Non ti curar di lor, ma guarda e scatta.

Sergiobez ha detto...

Approvo al cento per cento!