martedì, dicembre 22, 2009

Sale


C'è neve un po' ovunque in Italia e molti usano e useranno la bici divertendosi non poco.
Un consiglio molto importante.
La neve è acqua ghiacciata e alla bici non fa assolutamente nulla, ma sono all'azione veicoli spargisale per evitare che tutta questa neve si trasformi in ghiaccio rendendo le strade una vera trappola per veicoli di ogni sorta.
Il sale in questione è fortemente corrosivo, per cui vi conviene pulire per bene la bici dopo ogni uscita.
L'anno scorso nei giorni di neve ho usato la Cinelli Urban rat da carico in acciaio, la bici non ha patito, ma il cavalletto economico che montava si è talmente ossidato che dopo qualche mese ho dovuto buttarlo.
Pare sia normale per i bike messenger che operano in città nordamericane dove nevica moltissimo (e spargono enormi quantità di sale) cambiare i movimenti centrali alla fine dell'inverno.
E se possibile evitate di usare preziosissimi componenti da pista d'epoca ...

5 commenti:

binjip ha detto...

sono bloccato da una distorsione al ginocchio, merda!
chissà che spasso là fuori!

h2oxtutti ha detto...

tornato a casa metti la bici vella vasca e sciacqua con acqua.
M!!!

eadessopedala 06 - 89822783 ha detto...

ci parli tu con mia moglie? :D

h2oxtutti ha detto...

metti anche lei nella vasca e sciacquala con acqua tiepida, massaggiala e offrile un bicchiere di vino.
M!!!

Gattonero ha detto...

dopo ogni uscita sotto una bella pioggia (e tassativo se c'era neve), la bici va asciugata con un panno e spruzzata di olio leggero (io uso il GT85, o il CRC Marine), e ripassata.
Il tutto richiede TRE minuti di orologio, ed impedisce il formarsi di corrosione.
In particolare, -chi lo monta- il freno posteriore tende a bloccarsi; e pure i nipples delle ruote si ossidano da morire e possono richiedere il rifacimento della ruota nei casi peggiori.

Morale della favola: non vale la pena di buttare via le parti, quando basta davvero poco per tenere la bici sempre "in forma"!