giovedì, ottobre 16, 2008

Pedali


Iniziamo col dire che SE volete girare senza freni (e nessuno vi obbliga a farlo) DOVETE avere i piedi attaccati ai pedali, punto.Se usate i freni e volete sfruttare pienamente la spinta delle gambe un sistema di aggancio di qualche sorta è estremamente utile.
Ci sono 2 sistemi: le vecchie gabbiette e cinghietti e i pedali a sgancio o automatici.
Ormai per la pratica sportiva delle bicicletta, se escludiamo la BMX e specialità derivate (dirt e street) e un certo tipo di MTB freeride/downhill, TUTTI usano i pedali automatici perchè sono pratici, comodi e estremamente efficaci.
L'unica reale controindicazione è che bisogna usare delle scarpe apposite predisposte che nella stragrande maggioranza dei casi sono ottime sulla bici, ma pessime per camminare, le suole da bici da corsa sono in plastica durissima o carbonio e sono una vera trappola, mentre quelle da mountainbike di solito irte di tasselli e piuttosto scomode, inoltre la suola per ottimizzare la pedalata è iper rigida e camminare è un'agonia.
A questo si aggiunge che alcuni sistemi durante lo skid tendono a sganciarsi poichè non sono progettati per un'azione di questo tipo.
In definitiva la stragrande maggioranza degli appasionati di fissa decide di fare un passo indietro nel tempo e utilizzare l'obsoleta combinazione di pedali liberi, gabbiette e cinghietti.
E qui sorge un grosso problema, nessuno più le produce più 'ste cose e, a meno di trovarle nel solito retrobottega polveroso, non è facile reperirle.
Ormai i pedali predisposti per le gabbiette sono solo più robaccia economica da supermercato, l'unico che non ha mai smesso di fare degli ottimi prodotti (pedali e gabbiette) è il giapponese MKS per il solito discorso del Keirin, così come giapponesi sono gli spettacolari cinghietti doppi Toshi (che però costano sui 100 dollari la coppia!!) con il risultato che sulle mie bici ci sono per lo più pedali del secolo scorso: Suntour da MTB, MKS da pista, Campagnolo Chorus, Miche corsa, accoppiati ad una accozzaglia di gabbiette in plastica e metallo, cinghietti in nylon e cuoio di varia e disparata provenienza.
Recentemente però ho trovato un paio di soluzioni veramente eccezionali e relativamente economiche ... ma ve le racconto un'altra volta :-)

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Il codice della strada ti obbliga a girare con i freni!
Uno per ogni ruota!

:)

Enrico ha detto...

ciao Aldone,
domanda: ma sono sempre sempre necessarie le gabbiette? Mi spiego. Un conto è la bici con cui giri spedito, fai trackstand ai semafori, magari qualche trick, skid e compagnia bella. Un altro conto è una bici (magari una convertita da mtb) con posizione molto rilassata e comoda (manubrio alto), freno anteriore, rapporto molto agile, con cui andare a passeggio.
Tu non ne hai una proprio così, con il seggiolino del piccolo?
inoltre le bici da passeggio di una volta (mio nonno ne aveva una) avevano spesso il pignone fisso, ma sicuramente non le gabbiette...
ciao!
enrico
enrico

Aldone ha detto...

sono indispendabili se non ci sono i freni e/o si vuole andare veloci, per cazzeggiare possono andare bene anche i pedali normali

zago ha detto...

be' dai anche i soma come pedali non sono male no???ciao aldopedia

Aldone ha detto...

Non ho mai preso in mano un prodotto Soma, ma da quello che leggo in rete non sono il massimo come qualità.

Pedalante ha detto...

Novamente no Brasil:
http://fixasampa.wordpress.com/2008/10/19/pedaleira-para-o-canna/

Força no pedal.

O N E L E S S G E A R

Ico ha detto...

concordo. tralasciando il discorso efficenza, senza freni le gabbiette danno a pelle un senso di maggior sicurezza e controllo.

ci ho messo un po' ad abituarmi all'idea di avere i piedi legati alla bici: tutta questione di testa, ma adesso la cosa mi sembra assolutamente normale. anzi, una sicurezza irrinunciabile.

per il discorso gabbietta vs altri sistemi... utilizzando la bici in varie tenute (rocker della ciconvalla/serio lavoratore che paga le tasse/bricconcello scapestrato/pseudosportivo della domenica/etc.) mi serviva una soluzione che si adattasse alle varie scarpe. gabbiette quindi!

peccato che questo è stato il punto di partenza. l'arrivo? ben altro: adattandomi io al ritmo della fissa, e non la bici a me, ora arrivo in ufficio in completo e scarpe da tennis lerce da far schifo (comodissime per pedalare però!).

quelle da lavoro nella borsa ;)

mi piacerebbe provare, per curiosità, gli sganci rapidi. invece a breve vorrei fare l'esperimento fascette autocostruite, per vedere come si comportano.

per il discorso reperibilità... le gabbiette le ho trovate al primo colpo. anzi, dirò di più, il negoziante me le ha regalate perchè erano proprio lì a prender polvere!

BienK ha detto...

Ciao Aldo.

Powergrips? una minchiata da non prender neanche in considerazione?

Aldone ha detto...

Mai provato i powergrips, ma sinceramente non mi ispirano per niente.

BienK ha detto...

boh, fanno molto wakeboard :-)

se li trovo li provo

labbraBlu ha detto...

il tuo sito mi ha entusiasmato. sto preparando la mia fissa e mi chiedo dove posso trovare pedali con gabbiette come quello della foto. Hai un nome o indicazioni da darmi? Grazie

Aldone ha detto...

Sono dei Campagnolo Chorus fuori produzione da molti anni

Anonimo ha detto...

ciao. seguo il tuo blog da un pò perchè ho comprato una bici da pista per il mio ragazzo, fissato con le messenger bike. volevo documentarmi e il tuo blog è chiarissimo, e appassionante anche per i neofiti. l'unico dubbio che mi mette in crisi è: sarà sicuro il freno a contropedale per la città? la bici è senza freni ma aziona il freno a contropedale e sui pedali ci sono le cinghiette.
..secondo te, Aldone, sto reagalando un suicidio??

help me!!

ml

Aldone ha detto...

ml, senza offesa, ma se non hai ancora capito la differenza tra fissa e contropedale è meglio se leggi ancora un po' prima di fare incauti acquisti

rocco ha detto...

io uso i powergrips e mi trovo oiù che bene! quando non li usi puoi pedalare senza grattarli a terra o schiacciarli come le gabbiette. ti fasciano bene il piede senza rovinare le scarpe e riesci a mettere più velocemente il piede a terra perchè puoi sfilarlo in diagonale.

_rocco