mercoledì, ottobre 22, 2008

Pedali BMX in plastica


Da un po' volevo provare dei pedali da BMX sulla mia fissa, ma c'erano molti particolari che mi frenavano, questi pedali di solito sono enormi, pesanti e costosi, avevo trovato qualcosa di economico sui 15-20 euro ma facevano veramente schifo e comunque pesavano una tonnellata.
Poi circa un mesetto fa Burd racconta sul blog di bootlegsessions che ha montato dei pedali da biemme in plastica sulla sua bici, pesano poco, costano poco e non ti distruggono gli stinchi se sbagli una manovra, ma come? di plastica?
Faccio un po' di ricerche e vedo che diverse ditte li producono e pare vadano molto bene, mi sa che devo sentire qualche amico BMXaro.
Un paio di settimane dopo alla Jack Invitational Dirt Contest di Santena vedo che Thomas "Champignon" li ha sulla sua MTB da dirt, "come vanno? dove li hai presi?" "benissimo, faccio un ordine in un online shop francese settimana prossima" "bene, allora mi aggrego".
Vedo le foto online dei suoi Odissey, i pedali sono forati davanti e dietro e quindi si possono mettere le gabbiette, bene bene, prezzo in Francia 11.90 euro per quelli neri e bianchi, qualcosa in più per quelli colorati, con quella cifra non ci compri neppure delle taiwanate becere al Decathlon.
Tempo una settimana e sono nelle mie mani, devo dire che son veramente fatti bene, visto che sono da BMX sono robustissimi, poi a meno di 12 euro anche se si dovessero rompere non ne faccio un dramma, le gabbiette metalliche si montano alla perfezione, bisogna solo tagliare via un pin che imbroglia e usare i cinghietti in nylon che quelli in cuoio che ho sono troppo corti per la combinazione pedalone e scarpa 45.
Li ho montati sul Vigorelli nella sua nuova veste freestyle e sono una bomba, usati dal lato senza gabbietta in trackstand puoi fare tutti i cambi della terra giocando sulle generose dimensioni e si possono provare tutti i trick in stile BMX perchè c'è veramente un bel grip al contrario di quello che succede con lo scivolosissimo lato B dei pedali da corsa/pista.
In strada usando le gabbiette la pedalata è molto efficace perchè la scarpa appoggia su una superficie enorme e la suola non ha modo di flettere.
Unico reale problema è che data la notevole larghezza se avete una bici col movimento centrale molto basso rischiate di toccare terra in curva.

13 commenti:

lukwind bologna ha detto...

A questo punto, gradiremmo vedere il vigorelli vestito a nuovo !!!

Aldone ha detto...

sabato a Milano lo vedi :-)

Champi ha detto...

Yo man! Sono contento che ti piacino! A sto punto la prossima volta che faccio un salto in francia mi sa che ne dovro portare un bancale intero!!

Gian "Efil" ha detto...

Gli Stimulatorz della KHE spaccano.
Sono i miei preferiti.

Garrison ha detto...

Belli i pedali!puoi dirmi il peso della coppia? e dove reperirli grazie

@lukwind Bologna, ciao io sono di modena

ett ha detto...

Bellissimi da soli anche a sistemare un vecchio cancello. Li ho già visti sulle Kona di saltatori al mondiale di Varese

Anonimo ha detto...

Si parla molto di freestyle ma cosa ne pensi del uso della fissa fuori città???

Anonimo ha detto...

ma dove si possono acquistare? io dovrei andare a parigi tra breve..?
grazieee.

Aldone ha detto...

i miei arrivano da unleaded.fr

robibmx ha detto...

www.frontocean.com distributore ufficiale del marchio odyssey che produce i pedali in plastica in oggetto.
è possibile anche acquistarli online

Anonimo ha detto...

Ho fatto una stravaganza! In un momento 'creativo', avendo in programma di usare la mia Battaglin (allumio con fork carbonio, tutto Ultegra) per il lungo weekend dell'8 dicembre, per evitare l'uso delle scarpette ho sostituito i pedalini Look con dei 'pedalini' da bmx bimbo in plastica. Funzionano! Tra sabato e lunedi ho fatto oltre 150 km nei dintorni di Milano; equipaggiamento adeguato, ma scarpe da running.

Ah, mmmhhh ho anche altre bici, tra cui una fissa artigianale!

Ciao
Kraft

cranky.dany ha detto...

mi ritrovo tra le mani i pedali della Odissey di cui ha scritto Aldone, ma noto che i fianchi su cui montare catarifrangenti o gabbiette sono inclinati (entrambi, il pedale visto di profilo, lato corto frontale, infatti è un parallelogramma). Come si fa a montare la gabbietta visto che questa rimmarrebbe inclinata verso il basso o l'alto? Forse le gabbiette di plastica no, ma quelle di metallo si posso montare e poi raddrizzare piegandole? Grazie

Aldone ha detto...

semplice, li monti all'interno, anche perchè la larghezza interna è euivalente all'esterna di un normale pedale strada/pista