giovedì, novembre 08, 2007

Cos'è una Alleycat Race


Difficile dire come funziona una corsa di gatti randagi perchè non esiste una formula fissa, ogni alleycat race è differente, di base c'è una partenza conosciuta, un arrivo, non sempre conosciuto, e, di norma, anche un certo numero di punti intermedi chiamati checkpoints.
Una alleycat race è una corsa nata spontaneamente nell'ambiente dei bike messenger e tesa a simulare il loro lavoro giornaliero, ogni giorno è diverso e per questo motivo ogni gara è differente.
Il percorso di solito è reso noto pochi minuti prima della partenza se non addirittura durante la gara, per cui il senso dell'orientamento diventa più importante della semplice pedalata e in molti gare, oltre al vincitore assoluto, viene premiato anche il miglior "out of town": il miglior straniero che ovviamente, non conoscendo la città, ha avuto maggiori difficoltà rispetto ai locals.
Spesso esiste un "tema" della corsa come i rapinatori della Milano Violenta o le coppiette della Bulli a Pupe, ma non è necessario, a volte nei checkpoint basta farsi firmare un foglio, altre bisogna fare cose strane, tipo bere alcolici, cambiare una camera d'aria di una bici, indossare vestiti buffi, insomma spazio alla fantasia e alla cattiveria degli organizzatori.

Come i bike messenger utilizzano bici differenti a seconda dei propri gusti e preferenze si può correre con qualunque tipo di velocipede, dalla bici da corsa alla mountainbike, la fissa è utile se non indispensabile solo nelle garette successive alla main race.

2 commenti:

bikecity ha detto...

AHHH FINALMENTE HO CAPITO DI CHE SI TRATTA......HO LETTO DI QUESTO TIPO DI GARE NEL LIBRO
"il messaggero" di Travis Hugh Culley....
a risentirci e grazie dell'esauriente spiegazione sull'ALLEYCAT.

Roberto Danzo ha detto...

Beh, scritta così mi fa fa venir voglia di provarne una anch'io, anche se non ho mai fatto il messanger (in una cittadina di 40k abitanti sarebbe difficile... :) )