mercoledì, maggio 29, 2013

Al lavoro in bici: #2 - Percorsi

Google Maps è tuo amico.
Passare un po’ di tempo su Google Maps è un investimento, anche conoscendo le strade, c’è sempre qualcosa da imparare, ricordandosi che non sempre la strada più breve è la migliore.
Attualmente non esiste ancora in Italia l’opzione bicicletta sulla pianificazione percorsi, da preferirsi l’opzione a piedi su quella in auto che consente il passaggio in parchi e zone pedonali.
Quello che non si vede su Google Maps è la condizione dell’asfalto e del traffico, ma si trovano scorciatoie o passaggi che magari non si vedono facilmente, come stradine tra i campi vicine alle zone industriali.
Si può scoprire che la strada che si percorre di solito con l’auto non è la più corta, e che tagliando su un marciapiede si evita un pericoloso incrocio.
Se attraversare un parco cittadino può trasformare il viaggio verso il posto di lavoro in una simpatica scampagnata, il percorrere strade a scorrimento veloce lo fa diventare una pericolosa guerra contro il mondo.
Potrebbe essere conveniente trovare un paio di alternative al percorso classico da gestire in caso di meteo avverso o traffico particolarmente intenso.
Una volta scelta a tavolino la strada migliore, calcoliamo tempi e distanze.
In base ai chilometri ed al tempo necessario si deve aggiustare il materiale necessario, se per meno di 5 Km qualunque bici va bene e magari non si suda neanche, per 15 un mezzo serio e un cambio d’abiti è indispensabile.

Nulla vieta, se le distanze sono eccessive di cercare valide alternative: una cosa che da noi si usa poco, ma altrove è molto comune è l’accoppiata bici E mezzi pubblici, molto utili in questo caso possono risultare le bici pieghevoli.

5 commenti:

Glaucos ha detto...

Non esistono solo le mappe di Google! ;-)
Esiste anche www.OSM.org che qui a Torino e dintorni è abbastanza ben mappato. Di suo non ha il routing, ma questo è accessibile (con opzione bici) da http://www.bikeroutetoaster.com/Course.aspx

LaSerpe ha detto...

Per i percorsi più bike-friendly trovo molto più adatto http://www.openstreetmap.org.

Redarrow ha detto...

Cosa pensi della diatriba uso Gps nelle alleycat? :)

La Polisportiva ha detto...

io faccio l'accoppiata bici+auto: bici per uscire dal centro (fino alla tangenziale per intenderci), auto per le provinciali a scorrimento veloce. 15Km bici (sassi-nichelino)+ 15 Km auto (nichelino-airasca). In mezzo mi faccio un lavaggio quasi totale alla fontana del parco (fin che non mi arrestano) e cambio abiti. Oltre a bici uso roller, skiroll e corsa a piedi, giusto per evitare la monotonia del gesto.. :-)

La Polisportiva ha detto...

per le mappe è forte "google pedometer": ti segna i Km intermedi (molto preciso)e traccia l'altimentria (poco preciso). Puoi anche tracciare un percorso completamente off road..

http://www.mappedometer.com/