lunedì, settembre 24, 2012

Facili conversioni


EIGHTHINCH - Fixed Gear Conversions Made Easy from EighthInch on Vimeo.

Tanto tempo fa, se volevi una fissa, dovevi costruirtela da solo partendo da una vecchia bici da corsa.
Ora i tempi sono cambiati, vai in un negozio e la compri.
Sinceramente non rimpiango i vecchi tempi, quando dovevi impazzire per trovare anche solo un pignone e non un singolo ciclista ti voleva dare una mano, anche pagando, a realizzare il tuo sogno.
Ora è tutto molto più comodo, con il risultato che in breve tempo hai la bici che vuoi.
Quello che sicuramente oggi manca di più è che quando la bici te la dovevi costruire alla fine, magari il risultato era un po' diverso da quello che ti aspettavi, ma almeno avevi capito come funziona una bicicletta, cos'è un movimento centrale, una serie sterzo, ecc.
Che non è poco ed è un buon motivo per costruirsi una fissa partendo da un rottame (anche se magari la fissa ce l'avete già).

6 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Heilà, ho tirato fuori una mountaibike da un cassonetto valdostano. La bici è un disastro: si spacca tutto solo a guardarlo.. rimane buono (forse) solo il telaio. Butto via tutto o ..ci provo? per un risultato "economico" ma rigorosamente "FISSO" quanto vado a spendere?
ciau, grazie

returnCode ha detto...

Non posso che darti ragione!
Ho iniziato a costruire la mia fissa riconvertendo una bici "sportiva" che utilizzavo quando ero più ggiovane.

Sono partito da zero, con l'idea di un budget minimo, sia in termini di tempo che economico.

Ovviamente la cosa mi ha preso la mano, dopo un po' ho smesso di tenere d'occhio il budget ed ho impiegato più tempo di quanto mi aspettassi, comunque non rimpiango neanche un po' di quanto fatto e sono orgoglioso del mio lavoro. Ed ho veramente capito come funziona una bicicletta!

Sporcarsi le mani è il modo migliore per capire come far funzionare le cose.

Nedo Pejani ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nedo Pejani ha detto...

Abito in provincia di Livorno e il "tanto tempo fa" di Torino è oggi dalle mie parti... volevo farmi una fissa con pezzi riciclati in giro, magari dai negozi di zona, comprando magari guarnitura e farmi dare una pipa usata o viceversa, comunque facendo "lavorare" il mercato locale. Niente da fare, dopo un po' sono stato costretto al web... guarnitura, pignone, catena, pipa.. tutto online, dalle mie parti neanche l'ombra. Le ruote ordinate in zona e arrivate dopo un mese più care che online... qua solo MTB e BDC. Peggio per loro, di certo non ho rinunciato al progetto, ho solo aggiustato il tiro... appena ho due lire, telaio nuovo... online o vengo su a Torino, magari mi date un cosiglio dove andare, non ho più voglia di entrare in un negozio e chiedere articoli riguardo bici fisse e vedere che ti guardano come un'alieno, poi esci e capisci che ti prendono per scemo... "ma cosa vuole fare quellolì ?". Saluti Cesare.

Unknown ha detto...

Ho appena finito la mia prima conversione, una vecchia Raleigh con tubi reynolds in acciao.
Ho smontato pulito verniciato limato comprato pezzi sbagliati bestemmiato ma sopratutto non mi sono mai divertito cosi tanto in vita mia (infatti ho subito cominciato a convertire una Specialized allez comp in aluminio del 2011)
Per la cronaca l'ho pagata 95, spesi altri 200 tra ebay e saldi vari: alla fine ho speso quasi il doppio di quello che avrei pagato una Viking finita, ma mi sono divertito come non mai ed ho una bici veramente mia

BMXSTARS ha detto...

video perfeito ///muito legal seu blog parabnzzzz